I risultati dell’11 novembre

di Cristian

> NEW JERSEY – WASHINGTON 4-3
Serata che vede il ritorno sul ghiaccio di Martin Brodeur (fremo per infortunio da sei partite) che grazie ad una buona prestazione (“solo” 21 parate, ma alcune veramente spettacolari) riporta alla vittoria i suoi Devils dopo quattro sconfitte consecutive.
New Jersey passa in vantaggio grazie ad un infortunio difensivo dei Capitals che perdono il disco nel loro terzo e permettono Marshall di battare comodamente un incolpevole Casivi (alla nona presenza in NHL). Nel periodo conclusivo Brodeur concede qualche rimbalzo di troppo ma Washington riesce solo a ridurre le distanze. Alexander Ovechkin, oltre al suo tredicesimo gol stagionale, si mette in luce con qualche carica che riscalda un po il pubblico della capitale.

1st period scoring:
1-0 NJ – Marshall 1, 13:14.
2nd period scoring
1-1 WAS – Bradley 3 (Halpern, Clark), 15:02.
2-1 NJ – Parise 3 (Kozlov, Langenbrunner), 15:43.

3-1 NJ – Gionta 10 (Marshall, Gomez), 19:39, (pp).:
3rd period scoring:
4-1 NJ – Gomez 3 (Brylin, Marshall), 8:09.
4-2 WAS – Halpern 1, 8:53.
4-3 WAS – Ovechkin 13 (Willsie, Zubrus), 10:35.

> EDMONTON – COLUMBUS 3-1
Ancora una prestazione maiuscola per Jussi Markannen che con 29 parate permette agli Oilers di ottenere un’importante vittoria in casa dei Blue Jackets (imbattuti nelle ultime sette partite casalinghe) che confermano la loro inconsistenza offensiva rimanendo la squadra meno prolifica dell’intera lega. Da segnalare il gol dell’ex Oiler, Todd Marchant e la presenza di Ryan Smyth in tutti i gol di Edmonton con tre assist.

1st period scoring:
1-0 EDM – J.Smith 2 (R.Smyth, Horcoff), 2:54.
1-1 CLB – Marchant 2 (Chimera, Wright), 10:53.
2nd period scoring: –
3rd period scoring:
2-1 EDM – Pisani 3 (Horcoff, R.Smyth), 7:36.
3-1 EDM – Dvorak 3 (R.Smyth), 19:49, (en).

> TAMPA BAY – ATLANTA 2-5
Lo show di Iyla Kovalchuk dura solo 22 minuti, ma al fuoriclasse russo sono sufficienti per ridicolizzare i campioni in carica con 4 gol (ben tre in power-play). Grazie a due papere del portiere dei Thrashers, Adam Berkhoel (34 parate), i Lightning colgono un doppio vantaggio che iniziano subito a sperperare dopo appena due minuti quando sale in cattedra in numero 17 di Atlanta.
Peret Bondra è il ptimo giocatore dei Thrashers a raggiunge le 1000 partite disputate. Coleman, subentrato nel periodo conclsivo a John Grahame, diventa il primo giocatore appartenente all’”NHL Diversity program” che gioca in una partita dell’NHL.

1st period scoring:
1-0 TAM – Prospal 10 (Pratt), 13:24.
2-0 TAM – Fedotenko 3 (Prospal, Richards), 16:12.
2-1 ATL – Kovalchuk 6 (Hossa, Savard), 18:11, (pp).
2nd period scoring:
2-2 ATL – Kovalchuk 7 (Kozlov, Havelid), 12:33.
2-3 ATL – Kovalchuk 8 (Havelid, Savard), 14:02, (pp).
2-4 ATL – Kovalchuk 9 (Bondra, Savard), 19:43, (pp).
3rd period scoring:
2-5 ATL – Hossa 8 (Sutton), 13:31, (sh).

> CAROLINA – FLORIDA 1-0
Ottime le prove dei due portieri, Roberto Luongo con 34 parate ed un rigore parato ad Erik Cole quando l’incontro era ancora in parità, e Martin Gerber con 26 parate e zero gol subiti; ma chi sta veramente facendo la differenza negli Hurricanes è il giovane Erik Staal al suo dodicesimo gol stagionale e con 17 punti (7 gol e 10 assist) nelle ultime 10 partite.
Brutte notizie per il difensore di Carolina, Branislav Mezlei, al quale è stata riscontrata la lesione dei legamenti del ginocchio quindi la stagione può considerarsi conclusa per il venticinquenne slovacco.

1st period scoring: –
2nd period scoring:
1-0 CAR – Staal 12 (Cole, Whitney), 17:16, (pp).
3rd period scoring: –

> MINNESOTA – DETROIT 1-3
Serata decisamente diversa per i due Manny: da una parte Legace che con 16 parate coglie la sua vittoria dodicesima vittoria stagionale (settima consecutiva) e dall’altra Fernandez il quale esce sconfitto nonostante le 34 parate. Brendan Shanahan è il miglio marcatore dei Red Wings con 10 gol.

1st period scoring: –
2nd period scoring:
0-1 DET – Shanahan 10 (Fischer, Lang), 7:28.
0-2 DET – Williams 6 (Zetterberg, Lidstrom), 9:26, (pp).
3rd period scoring:
1-2 MIN – Robitaille 3 (Daigle, Burns), 8:26, (pp).
1-3 DET – Franzen 4 (Samuelsson, Maltby), 11:42.

> TORONTO – BUFFALO 2-5
Incontro emozionante che vede prevalere gli attacchi sulle difese, soprattutto quella dei Maple Leafs che assieme a Ed Belfour è colpevole di concedere troppi rimbalzi agli attaccanti dei Sabres. Buona la prova di Tim Connolly autore di due gol di pregevole fattura. Entrambe i portieri subiscono 29 tiri, ma Brion concede due gol in meno rispetto a “The Eagle”.

1st period scoring:
0-1 BUF – Connolly 3 (Lydman, Kalinin), 6:46.
2nd period scoring:
1-1 TOR – Steen 7 (Sundin), 4:24, (pp).
1-2 BUF – Drury 3 (Hecht, Numminen), 12:33, (pp).
2-2 TOR – Lindros 9 (Kilger, Domi), 15:13.
3rd period scoring:
2-3 BUF – Connolly 4 (Numminen, Kalinin), 6:44.
2-4 BUF – Grier 2 (Drury, Numminen), 17:02.
2-5 BUF – Vanek 3 (Pyatt, Connolly), 19:48, (pp-en).

> LOS ANGELES – CHICAGO 4-2
Nell’intervista rilasciata nel dopo partita Nikolai Khabibulin afferma che i Blackhawks sono in crescita, malgrado i risultati scarseggino principalmente a causa dell’inesperienza del reparto difensivo. Ed in effetti i Kings non hanno fatto molta fatica a mettere a segno le loro quattro reti a differenza di Chicago che non ha sfuttato adeguatamente le sei situazioni di superiorità numerica concesse dai californiani. Buona la prova di Mathieu Garon incolpevole nei 2 gol subiti (su 34 tiri).

1st period scoring:
0-1 CHI – Seabrook 3 (Lapointe), 14:47.
1-1 LOS – Belanger 4 (Dempsey, Cowan), 18:23.
2-1 LOS – Cammalleri 4 (Brown, Norstrom), 19:54.
2nd period scoring:
3-1 LOS – Frolov 8 (Belanger), 1:54.
4-1 LOS – Conroy 7 (Roenick, Visnovsky), 18:20, (pp).
3rd period scoring:
4-2 CHI – Holmqvist 3 (Simpson), 19:51.