Un altro portiere ad Amburgo: arriva Roman Cechmanek

di Davide:

il rumor che avevamo anticipato si è rivelato esatto: dopo Youri Ziffzer e Roland Schröder gli Hamburg Freezers completano il restyling del parco goalies con l’arrivo di Roman Cechmanek. Nato a Zlin 34 anni fa, Cechmanek ha debuttato in Extraliga con il Gottwaldov (il nome della città di Zlin fino alla dissoluzione della Cecoslovacchia), ma ha vissuto la gran parte della sua carriera in patria con la maglia del Vsetin vincitutto degli anni ’90, conquistando cinque titoli nazionali. Draftato da Philadelphia nel 2000 (a 29 anni!), con i Flyers ha vissuto tre stagioni da protagonista in NHL, partecipando all’All Star Game nel 2001 e vincendo il William Jennings Trophy – assegnato al portiere che subisce meno reti – nel 2003. Passato ai Los Angeles Kings gioca con il team della California la stagione 2003-04 in tono minore. Durante il lock out torna al "suo" Vsetin e poi decide di rimanere in patria, trasferendosi questa stagione al Karlovy Vary. In nazionale, schiacciato dall’ingombrante presenza di Dominik Hasek, riesce comunque a ritagliarsi un ruolo da protagonista, difendendo la gabbia dei biancorossi in cinque mondiali (1995, 1997, 1999, 2000 e 2004) e due olimpiadi, nel 2002 e in quella vittoriosa del 1998.

La dirigenza dei Freezers ha comunicato anche che il portiere Boris Rousson, il titolare infortunatosi seriamente ai legamenti del ginocchio, entra a far parte dello staff dirigenziale, occupandosi della promozione dell’hockey nel nord della Germania. Un indizio che sembrerebbe confermare le voci di un possibile ritiro di Rousson, proprio a causa della gravità dell’infortunio patito.