Torino Bulls-Egna Wild Goose 1-1

di Francesco Seren Rosso

Dopo due sconfitte consecutive, il Torino affronta l’Egna, una delle squadre favorite per la vittoria finale, guidata in panchina dall’ex Da Rin e sul campo dagli ex Bortot e Lipponen, quest’ultimo asente per un infortunio al ginocchio, menter nel Torino è assente Kudrna dopo l’infortunio patito a Merano. I padroni di casa si presentano con le linee Babic (capitano per l’occasione)-Emilianenko-Hajduk-Romano-Sorrenti e Moro-Oldani-Merzario-Agnel-Juutilainen ai quali rispondono Zanotti-Kadlec-Chelodi-Bortot-Vill, Rizzo-Virta-Zelger-Bertignoll-Korinek e Zambaldi-Simonazzi-Demattio per gli ospiti.
Il primo sussulto arriva dopo appena 50" con Romano che dalla media distanza impegna Rizzi che blocca, dopo 3 minuti è ancora il Torino a farsi avanti con Agnel che dalla destra lascia partire uno slap che il goalie ospite devia, sul ribaltamento di fronte Bortot è lasciato colpevolmente libero ma Russo riesce due volte a salvare i tiri ravvicinati. Al settimo, Virta prova a sorprendere Russo dalla blu ma il portiere canadese è attento. Al 11’43" arrivano i primi due minuti della serata a danno del torinese Juutilainen per gomitata, e l’Egna va vicinissimo al gol con Bertignoll che da due passi colpisce il palo alla sinistra di Russo. Al 15’ una bella azione personale di Babic mette in difficoltà la difesa ospite; ospiti che hanno un’altra grande occasione al 17’44" con Chelodi che da posizione ravvicinata prova ad infilare Russo sul secondo palo, che però riesce a deviare col gambale destro, l’ultima emozione arriva un minuto dopo con un tiro di hajduk parato da Rizzi.

Nel secondo tempo dopo appena 1’13" è Emilianenko a doversi accomodare in panca puniti, ma l’Egna non si rende particolarmente pericolo a parte una mischia sotto porta sventata dalla difesa locale, al 4 è ancora Romano a rendersi pericoloso con tiro dalla destra che Rizzi para agevolmente. Al 6’ Russo fa rizzare i capelli al pubblico di casa lanciandosi i un dribbling spericolato ai danni un attaccante avversario sulla linea di fondo. Al 7’50" Merzario impegna severamente Rizzi costringendolo a deviare un pericoloso tiro dalla sinistra, ma nessun attaccante torinese è pronto ad approfittare del rimbalzo. Al 9’24" arriva il gol dei padroni di casa: Hajudk lancia Romano in posizione centrale, che in mezzo a due avversari fa partire un tiro centrale che Rizzi sembra trattenere fra i gambali ma che invece gli sfugge cosicchè il disco si infila lentamente nella gabbia degli altoatesini. Dopo 50" l’Egna pyò sfruttare un nuovo powerplay ma viene parzialmente sprecato perchè dopo neanche un minuto subisce a sua volta una penalità assegnata a Virta per colpo di bastone. Al 16’55" altri due minuti di penalità all’Egna ma l’unico pericolo creato dal Torino è un tiro di Sorrenti che Rizzi para senza problemi. Si giunge così al terzo e decisivo periodo cn l’Egna che sui porta in avanti alla ricerca della rimonta, infatti dopo tre minuti è Zelger con un tiro dallo slot ad impegnare Russo, azione alla quale risponde un tiro di Babic parato da Rizzi ed un tiro di Busa dal cerchio d’ingaggio sinistro ben deviato dal portiere ospite. Al 7’29" è ancora Bortot a rendersi pericoloso con un tiro dalla destra, mentre tra il 7’52" e l’8’26" il Torino usufruisce di un doppio powerplay, ma non produce pericoli a parte una mischia sottoporta con Rizzi che salva in tuffo. Al 14’30" Virta lascia partire un bolide dalla blu che Russo blocca con la pinza. Al 15’56" Da Rin chiama time out per dare gli ultimi ragguagli alla squadra, am è ancora Romano ad andare vicino al gol. Al 17’08" vengono fischiati due minuti di penalità che paiono piuttosto severi a Juutilainen e l’Egna aumenta la pressione: al 18’40" Kadlec dalla blu impensierisce Russo. Poco dopo la difesa di casa non riesce a liberare, così Korinek recupera il disco e lo serve a kadlec che fa partire un perfetto tiro che si infila sotto la traversa per il pareggio finale. Agnel chiama time out ed in pratica la partita si chiude qui sul punteggio di 1-1, pareggio che paradossalmente è agrodolce per entrambe le formazioni: per il Torino che iniziava ad assaporare la vittoria, per l’Egna che si apsettava qualcosa di più; migliore in campo decisamente il portiere di casa Adam Russo che ha più volte salvato la porta con interventi di classe confermando per l’ennesima volta le sue ottime doti di stickhandling, buona partita anche per Romano, tra gli ospiti, apparsi un po’ molli, si sono distinti Kadlec e l’ex Bortot.

Formazioni:

Torino Bulls:
PORTIERI: Russo, Bianchi (non entrato)
DIFENSORI: Babic, Juutilainen, Oldani, Moro, Emilianenko
ATTACCANTI: Hajduk, Romano, Sorrenti, Merzario, Agnel, Busa, Di Fabio
ALLENATORE: Agnel

Egna Wild Goose
PORTIERI: Rizzi, Gallmetzer (non entrato)
DIFENSORI: Kadlec, Zanotti, Rizzo, Virta, Burger, Stimpfl, Vaja
ATTACCANTI: Chelodi, Bortot, Korinek, Vill, Bertignoll, Demattio, Simonazzi, zambaldi, Zelger
Allenatore: Da Rin

Marcatori:
29’24" Romano (Hajduk, Sorrenti), 59’06" Kadlec (Korinek)PP