Russian Superleague 2005/2006 – ventunesima giornata

di Alessandro Seren Rosso

Si è disputata domenica 30 la ventunesima giornata della RSL.
Per il Metallurg Magnitogorsk continua la fase positiva: ha battuto il Sibir in casa, con Malkin clamorosamente a secco, anche se schierato da King in seconda linea, per evitarne il sovrautilizzo in una partita facile. Il Metallurg si trova ancora in testa alla classifica con 48 punti, contro i 43 dell’Avangard Omsk che oggi ha facilmente vinto il Molot-Prikamye Perm in casa per 2-0. Le danze si sono aperte con una precisa azione della seconda linea della squadra di casa, che è andata in gol con Gorovikov alla mezz’ora, e si sono chiuse dalla quarta linea a fine partita, con Kraft che ribadisce in rete un tiro di Rybin.
Segue in classifica la Dynamo, che inciampa in casa contro il Metallurg Novokuznetsk, in una partita prolungata con un tempo supplementare. La Dynamo ha giocato una brutta partita, trovandosi troppe volte in svantaggio; il gol di Berdnikov ha regalato al Novokuznetsk una vittoria tutt’altro che immeritata.
Quarto posto in classifica per il CSKA, che batte con un incredibile 8-0 il Khimik, nell’ultima partita disputata a Voskresensk. La prossima gara sarà giocata nel nuovo palazzetto di Mytischi. Questa partita è stata praticamente non giocata dal Khimik, che era anche priva del capitano Potajchuk, alle prese con un brutto mal di schiena. Mozyakin va a segno nel primo periodo, portando a due punti il suo vantaggio su Malkin nella classifica dei marcatori. Inoltre la squadra moscovita ha annunciato di aver chiuso l’ingaggio di Andrej Petrunin dal Lada, trasferimento che avverrà durante la finestra di novembre.
Quinto posto per il Lokomotiv, che infligge all’SKA una pesante sconfitta casalinga per 4-1, con doppietta di Mikhnov e un’ottima prestazione di Valiquette tra i pali.
A quota 33 punti, quattro in meno della squadra di Yaroslavl, troviamo il Lada Togliatti, che ha vinto a Tver per 3-2 al supplementare. Migliore sul ghiaccio ancora una volta il portiere del Lada, Koshechkin, che ha superato Scott nella classifica della percentuale di parate e nella media gol subiti. Il giovane Koshechkin, alla prima stagione da titolare, sta dimostrando di essere tra i migliori giovani di scuola russa, insieme a Khudobin, che ora gioca nella CHL (la lega giovanile canadese), e Barulin, il portiere dello Spartak Mosca, che, come vedremo, anche ieri è stato tra i protagonisti.
Al settimo posto troviamo l’Ak Bars, di cui abbiamo già parlato (la gara dell’Ak Bars di cui avevo parlato nell’ultimo articolo come posticipo era in realtà l’anticipo).
Un punto in meno per SKA e Spartak Mosca: l’SKA perde contro il Lokomotiv mentre lo Spartak ottiene una grandissima vittoria a Cherepovets contro il Severstal. Il primo gol è firmato da un altro giovane interessantissimo, Ilya Zubov, che va a segno in contropiede sfruttando un lancio di Pavlov. Lo Spartak raddoppia ancora in contropiede, con Malyushkin assistito da Zubov. Al trentaquattresimo lo Spartak in superiorità numerica allunga ancora con Yakubov, che va a segno con un tiro al volo dalla destra. Il gol del definitivo 0-4 è firmato da Semin c,he chiude un’azione in velocità condotta da Pavlov e Zimakov.
Decima posizione per Khimik e Salavat Yulaev Ufa. Questi ultimi pareggiano 2-2 in trasferta contro il Vityaz, in una partita non molto avvincente.
Chiudono la classifica Severstal a 27, Tver a 26, Metallurg Novokuznetsk a 23, Sibir a 22, Neftekhimik a 21, Vityaz a 14 e Molot a 13.

Tags: