Le gare di venerdì: si ferma ad 8 la serie di vittorie di Ingolstadt

di Davide:

dopo la settimana dedicata alla coppa nazionale, torna nel weekend la DEL che propone come grande novità il secondo posto in classifica di Krefeld e le serie nere,ancora aperte, di Hannover e Augsburg.

Hannover Scorpions – Adler Mannheim 3-4 (3-1,0-1,0-2)
1:0 01:41 P.Augusta (B.Burym)
2:0 05:28 S.Goulla (R.Hock – S.Heins)
2:1 12:40 M.Kink
3:1 18:00 S.Goulla (D.Lambert – R.Hock)PP1
3:2 26:10 R.Corbet (K.Dykhuis)PP1
3:3 44:42 R.Corbet (J.Shantz)
3:4 53:33 P.Ratchuk PP1

Immeritata sconfitta di Hannover che trova sulla strada dei propri attaccanti un grande Frederic Chabot, che para davvero tutto, e la voglia di tornare protagonista di Renè Corbet, che tornava in pista dopo due mesi di infortunio, e che ha trascinato Mannheim alla rimonta con due reti, prima della sberla dalla blu di Peter Ratchuk che fissa il 3-4 finale.

EV Duisburg Die Füchse – Hamburg Freezers 3-1 (0-0,1-1,2-0)

1:0 25:43 M.Darche (J.Grand Pierre – S.Robitaille)PP2
1:1 29:51 J.Ulmer (J.Plachta)PP1
2:1 52:47 R.Francz (M.Henrich)SH1
3:1 59:56 M.Darche (S.Robitaille – S.Brulé)

si ferma a Duisburg la serie positiva di 3 vittorie consecutive di Amburgo. E’ una doppia superiorità a portare avanti le "volpi": Jean-Luc Grand-Pierre tira dalla blu, il portiere di Amburgo Boris Rousson non trattiene e Mathieu Darche insacca il tap-in. Pareggiano gli ospiti con un contropiede di Jeff Ulmer, ma è un episodio a decidere la gara: Michael Henrich è lanciato in contropiede in inferiorità numerica e viene sgambettato da dietro, rovinando su Rousson e permettendo a Robert Francz di segnare a porta vuota. Il bravo goalie dei Freezers non riesce a riprendere la gara e viene sostituito dal back-up Steffen Karg, che chiude gli ultimi 7 minuti imbattuto, dal momento che il definitrivo 3-1, ancora con Darche, arriva con Amburgo senza portiere.

Augsburger Panther – Nürnberg Ice Tigers 1-2 (0-1,0-1,1-0)
0:1 07:10 F.Methot (P.Fical – C.Beardsmore)
0:2 27:50 T.Martinec (F.Methot – R.Brennan)PP1
1:2 43:47 S.King (P.Aufiero – R.Girard)PP1

scivola sempre più verso il fondo l’Augsburg, che cede anche a Nurnberg, pur giocando una buona partita. E’ il grande ex Francois Methot, top scorer dei Panther l’anno scorso, a chiudere una bellissima azione con Petr Fical e Colin Beardsmore per lo 0-1, raddoppiato da Tomas Martinec nel periodo centrale, sempre con lo zampino di Methot. La rete dell’1-2 di Scott King riaccende le speranze dei padroni di casa ma non serve che per le statistiche.

Iserlohn Roosters – Krefeld Pinguine 1-3 (0-1,1-0,0-2)
0:1 15:45 T.Drury (A.Selivanov – A.Grygiel)
1:1 39:17 M.Greig (B.Purdie – M.Trygg)PP1
1:2 44:20 I.Jan (R.Pavlikovsky – D.Kunce)PP1
1:3 59:53 I.Jan (R.Verwey – H.Vasiljevs)

una ottima prova del goalie di Krefeld Robert Müller e l’incapacità della power play unit di Iserlohn di capitalizzare le superiorità numeriche sono le chiavi del successo dei "pinguini", che proietta i gialloneri al secondo posto in classifica.
Mentre Müller si opponeva agli attacchi dei padroni di casa, Ted Drury concludeva due volte, trovando la rete del vantaggio sulla ribattuta. Il pareggio di Mark Greig nasce da un’invenzione di Mats Trygg, che pesca il compagno in mezzo all’area di porta di Krefeld.
Nel periodo conclusivo è una doppietta dello sloveno Ivo Jan a dare la vittoria agli ospiti: prima devia un tiro di Daniel Kunce e poi insacca a porta vuota sugli assalti finali di Iserlohn.

Eisbären Berlin – Kassel Huskies 6-3 (4-1,2-1,0-1)
0:1 05:32 J.Ulmer (D.Clarke – R.Kraft)
1:1 10:26 K.Fairchild (F.Hördler – D.Walser)PP1
2:1 12:25 M.DuPont (F.Hördler – C.Gawlik)
3:1 17:31 F.Busch
4:1 19:13 K.Fairchild (A.Rankel – J.Baxmann)
5:1 23:27 R.Mueller (S.Ustorf – M.DuPont)PP1
5:2 24:58 C.Nielsen (D.Bannister – R.Kraft)PP1
6:2 26:22 M.Beaufait (D.Walser – S.Felski)
6:3 58:14 D.Hammer (S.Gerbig – A.Heinrich)

in attesa dei volti nuovi Jarret e Popperle, Berlino vince sul fanalino Kassel, grazie ad un convincente primo periodo, chiuso sul 4-1, controllando poi in match senza particolari patemi.

DEG Metro Stars – ERC Ingolstadt 5-4 (2-0,3-2,0-2)
1:0 13:12 P.Ferraro (C.Ferraro – M.Bazany)
2:0 14:21 K.Kathan (T.Vikingstad – M.Bazany)
2:1 20:47 P.Von Stefenelli (D.Ast – C.Mann)
3:1 29:41 T.Jörg (D.Kreutzer – T.Vikingstad)
4:1 30:37 P.Ferraro (C.Ferraro – A.Schneider)
5:1 31:59 A.Schneider (T.Jakobsen – C.Ferraro)PP1
5:2 37:36 B.Barta (C.Ferguson)SH1
5:3 47:16 S.Tallaire (J.Ficenec – C.Mann)
5:4 54:56 J.Ficenec (M.Jiranek)PP1

si fermano ad otto le vittorie consecutive di Ingolstadt, che rimane in vetta alla classifica nonstante la sconfitta.
Grandi protagonisti della serata i gemelli Ferraro, con 2 reti di Peter e tre assists di Chris. Sul 3-1 il coach di Ingolstadt Ron Kennedy decide di sostituire il goalie Waite con il back up 20enne Sebastian Vogl, autore di una buona prova, nonstante i 2 goals subiti. Sul 5-1 Ingolstadt prova a cambiare l’inerzia della gara segnando 3 reti e fallendo un penalty shot con Doug Ast.

Tags: ,