Renon sbanca l’Odegar, Cortina solitario in vetta

Asiago sconfitto in casa, ne approfittano gli ampezzani che impattano con i Vipers
Rocambolesco pari nel derby tra Bolzano e Valpusteria, il Fassa è sempre più giù

Spetta al Renon la copertina della decima giornata di Rbk Hockey Cup. Gli altoatesini escono con i due punti dall’Odegar di Asiago, e risalgono in seconda posizione. Il 3-3 con il Milano basta al Cortina per guadagnare lo scettro del comando, mentre Bolzano ha un sussulto d’orgoglio e recupera una partita che sembrava già persa con il Valpusteria. Ancora una sconfitta, invece, per il Fassa, che viene superato da un Alleghe che festeggia il ritorno alla vittoria.

SG Cortina Segafredo Zanetti – HC Junior Milano Vipers 3-3
(2-1; 1-1; 0-1)
Marcatori: 1 t. 4’50” Gordon (Cor), 10’08” M.Molteni (Mil), 13’29” Hult (Cor); 2 t. 13’55” Joseph (Mil), 14’58” Hammar (Cor); 3 t. 15’27” Christie (Mil)

Finisce in parità la rivincita della finale scudetto dello scorso campionato, ma a festeggiare può essere soprattutto il Cortina. Gli ampezzani, approfittando della contemporanea sconfitta casalinga dell’Asiago, possono infatti celebrare il primo posto solitario in questa Rbk Hockey Cup. Buon punto, sia per la classifica che per il morale, anche per un Milano combattivo e apparso in ripresa rispetto alle ultime scialbe prestazioni. Tra i padroni di casa c’è il rientro di Signoretti, mentre Mulick è costretto in tribuna da una squalifica. Pronti via e Cortina in vantaggio con Gordon. La reazione delle vipere è affidata al morso di Matteo Molteni, ma dopo pochi minuti Hult riporta in vantaggio gli scoiattoli. Match piacevole e giocato su buoni ritmi anche in un secondo tempo caratterizzato dal botta e risposta firmato da Chris Joseph e dal sempre più positivo Jan Hammar. Nel terzo tempo il coach del Cortina Rolf Nilsson deve rinunciare all’infortunato Ekelund (leggero trauma cranico dopo uno scontro in balaustra), e Milano trova il pareggio con Ryan Christie. Per i veneti c’è la gioia per il primo posto solitario in classifica, per i lombardi la consapevolezza di essere ancora una squadra in grado di dire la sua.

Supermercati A&O Asiago Hockey – Ritten Sport Hockey 3-5
(2-3; 1-1; 0-1)
Marcatori: 1 t. 3’42” Dagenais (Rit), 11’01” Scelfo (Rit), 12’54” Tessier (Asi), 14’17” Rymsha (Rit), 18’28” Robinson (Asi); 2 t. 12’41” Rymsha (Rit), 15’33” Parco (Asi); 3 t. 13’37” Comploj (Rit)
Impresa del Renon, che va ed espugnare il ghiaccio dell’Odegar, e raggiunge l’Asiago al secondo posto della classifica. Gli stellati accusano la prima sconfitta stagionale davanti al proprio pubblico, e gli altoatesini si confermano la loro “bestia nera”: entrambi i ko patiti dalla squadra di coach Tony Martino sono infatti giunti per mano di Rymsha e compagni. Asiago recupera Laurila, mentre Renon è ancora senza Faggioni, Timchenko, Ramoser e Rasom. La partenza degli ospiti sorprende gli stellati, che si trovano sotto di due gol, e che riescono a colpire solo in power-play con le fiondate dalla blu di Tessier e Robinson. Match in equilibrio nel secondo periodo, con Parco che risponde alla deviazione sottomisura di Rymsha. La staffilata di Comploj a meno di sette minuti dal termine mette la parola fine al match: Asiago non ha più la forza di reagire, e il Renon festeggia la seconda vittoria consecutiva. La favola dei “Rittner Buam” non sembra ancora essere finita.

HC Bolzano Foxes – HC Senfter Valpusteria 4-4
(0-3; 1-1; 3-0)
Marcatori: 1 t. 3’02” Boman (Val), 9’52” Eriksson (Val), 19’23” Mair (Val); 2 t. 15’16” Rickmo (Bol), 15’40” Eriksson (Val); 3 t. 10’34” R.Ramoser (Bol), 15’49” Rickmo (Bol), 17’00” Dorigatti (Bol)
Grazie ad una rimonta maturata negli ultimi dieci minuti di gioco, il Bolzano riesce ad evitare la seconda sconfitta consecutiva. Finisce in parità il derby numero 132 tra i Foxes e il Valpusteria, e i padroni di casa riescono così a schiodarsi in extremis dalla scomodissima poltrona di ultimo della classe. Bolzano, che schiera Hell a difesa della gabbia, si presenta senza lo squalificato Zisser e l’infortunato Timpone, i lupi devono invece rinunciare agli svedesi Olsson e Lundström. Due “buchi” difensivi dei padroni di casa permettono a Boman ed Eriksson di portare gli ospiti sul doppio vantaggio, e i gol diventano tre prima del finale di tempo grazie al tiro nel traffico di Christian Mair. Bolzano preme sull’acceleratore nei secondi venti minuti, e trova il gol che potrebbe riaprire il match con Rickmo. Ma l’illusione dura meno di 30 secondi, perchè Eriksson, in power-play, rimette le cose a posto. Sembra fatta per il Valpusteria, ma i biancorossi hanno una fiammata d’orgoglio: Rolly Ramoser, Rickmo (doppietta per lui) e Dorigatti regalano al Bolzano un pareggio insperato.

SHC Fassa Levoni – Tegola Canadese Alleghe Hockey 3-5
(0-1; 1-2; 2-2)
Marcatori: 1 t. 14’46” Harder (All); 2 t. 5’02” Lindstrom (All), 14’17” Bilotto (All), 18’28” Kuznig (Fas); 3 t. 12’52” Lindstrom (All), 13’12” Tomasello (Fas), 17’35” Ciresa (Fas), 19’36” Bulow (All)
Il derby della Marmolada parla alleghese. Le civette espugnano infatti senza troppi problemi il “Gianmario Scola” di Alba di Canazei, e tornano ad assaporare il dolce gusto della vittoria che mancava da tre turni. Per il Fassa, invece, è ancora buio profondo: i ladini, ultimi della classe, sembrano infatti alla perenne ricerca di un’identità che non riescono assolutamente a trovare. Primo tempo da sbadigli, ravvivato solo dal gol in mischia di Harder, che supera l’incolpevole Carpano, preferito da coach Molin allo svedese Jensen. Nel secondo parziale Lindstrom e Bilotto mettono due mattoni importanti sull’affermazione degli agordini, che devono rinunciare a Manuel De Toni, colpito nelle ultime ore da un attacco febbrile. Fassa resta vivo grazie alla rete di Kuznig, e negli ultimi 8 minuti dell’incontro succede davvero di tutto. Lindstrom, doppietta personale per lui, sembra chiudere i conti, ma i gol di Tomasello e Ciresa regalano ancora qualche speranza ai tifosi di casa. Le illusioni dei ladini si spengono al 19’36”, quando Bulow insacca l’empty-net goal che mette al sicuro i due punti per l’Alleghe

Classifica
SG Cortina Segafredo Zanetti punti 16, Supermercati A&O Asiago Hockey e Ritten Sport Hockey 14, HC Senfter Valpusteria e HC Junior Milano Vipers 10, Tegola Canadese Alleghe Hockey 8, HC Bolzano Foxes 5, SHC Fassa Levoni 4

Prossimo turno – undicesima giornata – sabato 29 ottobre 2005
SG Cortina Segafredo Zanetti – HC Bolzano Foxes
HC Junior Milano Vipers – Tegola Canadese Alleghe Hockey
SHC Fassa Levoni – Supermercati A&O Asiago Hockey
HC Senfter Valpusteria- Ritten Sport Hockey

Michele Bolognini
Ufficio Stampa Settore Hockey