Asiago e Cortina prendono il largo

Gli stellati travolgono il Milano, vittoria in extremis degli ampezzani sul Renon: le due venete sono da sole in vetta. Successi importanti per il Bolzano e il Valpusteria

Asiago e Cortina iniziano alla grande il primo girone di ritorno, staccando il Renon e involandosi in vetta alla Rbk Hockey Cup. Travolgente la vittoria dei leoni giallorossi, che hanno triturato le vipere milanesi, sofferta, ma ugualmente importante, l’affermazione degli ampezzani nello scontro diretto con il Renon. Prova d’orgoglio del Bolzano, che trova la seconda vittoria stagionale contro un Alleghe ancora sotto choc dopo la rocambolesca sconfitta nel derby con il Cortina. Due punti importanti anche quelli colti dal Valpusteria sul ghiaccio del Fassa, visto che permettono ai lupi di salire in quarta posizione.

Supermercati A&O Asiago Hockey – HC Junior Milano Vipers 7-2
(1-0; 4-1; 2-1)

Marcatori: 1 t. 12’13” Scandella (Asi); 2 t. 13’15” Cirone (Asi), 6’34” L.Rigoni (Asi), 7’29” Parco (Asi), 8’22” Frigo (Asi), 18’16” Felicetti (Mil); 3 t. 5.27 Trevisani (Asi), 15’53” Trevisani (Asi), 18’00” Busillo (Mil)
Asiago travolge i campioni d’Italia dei Milano Vipers con un secondo tempo assolutamente straripante, e può festeggiare il primo posto in coabitazione con il Cortina. Amarissimo, invece, il ritorno davanti al pubblico dell’Odegar per l’ex capitano degli stellati Michele Strazzabosco, sicuramente il giocatore più atteso della serata. Milano resta in partita per poco più di un tempo, poi è messo in ginocchio dal clamoroso parziale degli stellati, che realizzano quattro marcature nel giro di soli cinque minuti a cavallo tra il terzo e l’ottavo del secondo tempo. A nulla serve il time-out chiamato da coach Insam dopo il gol del 3-0: per i rossoblu è notte fonda, e arriva una delle peggiori sconfitte degli ultimi anni. Micidiale, ancora una volta, la linea composta da Jason Cirone, John Parco e Giulio Scandella: i tre italo-canadesi hanno infatti messo a segno 3 delle prime 5 marcature asiaghesi, mettendo letteralmente a ferro e fuoco la retroguardia lombarda. Nel terzo e ultimo periodo da segnalare la personale doppietta del difensore Carter Trevisani. Per i padroni di casa è la quarta vittoria su altrettante partite sul ghiaccio dell’Odegar, mentre Milano deve lasciare l’intera posta in palio dopo due successi consecutivi che sembravano aver messo la parola fine alla crisi di inizio stagione.

SG Cortina Segafredo Zanetti – Ritten Sport Hockey 3-2
(0-0; 2-1; 1-1)
Marcatori: 2 t. 1’27” Hult (Cor), 12’33” Hammar (Cor), 16’20” Halkidis (Rit); 3 t. 3’16” Ansoldi (Rit), 19’30” Tuzzolino (Cor)
Un lampo del solito scatenato Tuzzolino a 30 secondi dalla fine regala una soffertissima vittoria al Cortina, che mantiene così la testa della classifica assieme all’Asiago. Sconfitta amara, invece, per il Renon, che per la prima volta in questa stagione deve cedere lo scettro della capolista. Partita tirata e combattuta, come d’altronde prevedibile, quella andata in scena all’Olimpico. Gli ampezzani sembrano prendere il largo nel secondo tempo grazie ai gol di Hult e Hammar, ma gli altoatesini hanno orgoglio e grinta da vendere, e ricuciono lo strappo con Halkidis e capitan Luca Ansoldi. Il match sembra ormai incanalato lungo la strada della divisione della posta, quando il gol in extremis di Tuzzolino, quarta rete nelle ultime due partite per l’attaccante italo-americano, fa esplodere la tifoseria di casa. Per il Cortina si allunga la serie positiva, che dura dalla seconda di campionato (5 vittorie e 2 pareggi nelle ultime 7 partite), mentre per la ex capolista Renon si tratta del terzo scivolone consecutivo dopo quelli contro Alleghe e Fassa. La favola della piccola località altoatesina sembra essere giunta al capolinea.

HC Bolzano Foxes – Tegola Canadese Alleghe Hockey 5-0
(1-0; 4-0; 0-0)
Marcatori: 1 t. 6’22” Johansson (Bol); 2 t. 6’58” Zamuner (Bol), 7’23” Akerström (Bol), 10’18” Rickmo (Bol), 15’23” Walcher (Bol)
Bolzano rialza la testa, e contro l’Alleghe trova gol, gioco, e soprattutto punti. I Foxes si impongono 5-0 grazie ad un secondo tempo da applausi, mentre gli agordini hanno dimostrato di non aver ancora metabolizzato, dal punto di vista soprattutto psicologico, la tremenda sconfitta casalinga nel derby con il Cortina. La partita la fanno i padroni di casa sin dall’inizio, e il risultato si sblocca grazie ad una staffilata di Johansson dalla blu. Forsberg tiene in partita l’Alleghe, ma la pressione dei bolzanini aumenta ancora, e nel secondo tempo la difesa agordina “collassa”. Decisivo il power-play dei Foxes, visto che ben tre delle cinque marcature sono state messe a segno in situazione di superiorità numerica. Da sottolineare anche la serata di grazia di Günther Hell, che può festeggiare il primo shut-out della stagione. Per Bolzano si tratta della prima vittoria stagionale davanti al pubblico del Palaonda dopo tre sconfitte consecutive, e grazie al contemporaneo successo del Valpusteria ad Alba di Canazei la scomoda posizione di ultimo della classe è ora condivisa con il Fassa. Alleghe deludente, e sicuramente da rivedere.

SHC Fassa Levoni – HC Senfter Valpusteria 2-4
(1-1; 0-0; 1-3)
Marcatori: 6’58” Cadotte (Fas), 8’09” Boman (Val); 3 t. 1’15” Mair (Val), 3’47” Olsson (Val), 12’29” Piffer (Fas), 19’38” Gschliesser (Val)
Al Fassa non riesce il bis. Dopo la roboante vittoria di martedì scorso contro il Renon, ci si aspettava un altro successo da parte dei ladini, che sono invece inciampati su un Valpusteria cinico e concreto. Per i lupi si tratta di un salutare ritorno alla vittoria, dopo due sconfitte consecutive, che permette anche di rimanere nelle zone nobili della classifica. Match in perfetto equilibrio per quaranta minuti, e deciso da un micidiale uno-due dei padroni di casa in apertura di terzo tempo. Nel giro di due minuti e mezzo Mair e Olsson scavano un solco che i padroni di casa non riescono a rimarginare. A nulla, se non a tenere la partita ancora “viva”, serve il gol di Piffer a sette minuti e mezzo dal termine. A chiudere definitivamente ogni discorso ci pensa l’empty-net-goal di Alex Gschliesser, che mette al sicuro due punti importanti per il Valpusteria.

Classifica
Supermercati A&O Asiago Hockey e SG Cortina Segafredo Zanetti punti 12, Ritten Sport Hockey 10, HC Senfter Valpusteria 9, HC Junior Milano Vipers 7, Tegola Canadese Alleghe Hockey 6, HC Bolzano Foxes e SHC Fassa Levoni 4

Prossimo turno – nona giornata – martedì 25 ottobre 2005
Ritten Sport Hockey – HC Bolzano Foxes
HC Junior Milano Vipers – SHC Fassa Levoni
HC Senfter Valpusteria – SG Cortina Segafredo Zanetti
Tegola Canadese Alleghe Hockey – Supermercati A&O Asiago Hockey

Michele Bolognini
Ufficio Stampa Settore Hockey