La serata delle sorprese

Nella serata delle sorprese, solo il Lugano rispetta il pronostico imponensosi sulla difficili pista di Kloten mentre si registrano il crollo dello Zurigo a Langnau, quello dello Zugo a Rappi e quello del Basilea a Friborgo. L’Ambrì vince lo scontro diretto col Ginevra e il Davos domina a Berna a dispetto del risultato finale.

Langnau Tigers-Zurigo Lions 5-1 (3-1;2-0;0-0)

1-0 03:44 Marc Leuenberger
2-0 07:06 Niko Mikkola
2-1 07:31 Beat Forster
3-1 17:25 Cory Larose
4-1 20:26 Niko Mikkola
5-1 36:31 Marko Tuomainen

Quando tutto va storto non ci si può lamentare. Questo è quello che è capitato ad uno Zurigo pasticcione ed inconcludente che è stato sonoramente battuto a Langnau. I padroni di casa non hanno fatto nulla di trascendentale se non approfittare delle distrazioni degli ospiti per portarsi sul 4-1 all’inizio del secondo periodo e controllare la contesa fino alla fine. Stupisce la reazione quasi nulla dei leoni che hanno lasciato partita vinta alle tigri senza opporre resistenza. Forse è presto per parlarne, ma 3 sconfitte nelle ultime 4 partite possono essere l’inizio di una piccola crisi per lo squadrone di Zurigo.

Rapperswil/Jona Lakers-Zugo 4-1 (0-0;2-0;2-1)

1-0 30:28 Stacy Roest
2-0 31:36 Claudio Micheli
2-1 42:10 Patrick Oppliger
3-1 43:14 Marco Bayer
4-1 59:08 Christian Berglund

Con una doppietta nello spazio di 72 secondi a cavallo di metà partita, il Rapperswil ottiene la sua terza vittoria consecutiva casalinga. Lo Zugo non è quasi mai stato in partita e non ha disputato una buona prova nemmeno sul piano difensivo. Troppa confusione davanti a Weibel. Curiosa la quarta rete dei padroni di casa. Lo Zugo tenta il tutto per tutto togliendo il portiere, ma commette un fallo e a questo punto anche il Rapperswil toglie il suo portiere. Le squadre giocano a 6c6 e per quasi un minuto il Rappi ne approfitta per far girare il puck prima di ottenere la rete del definitivo 4-1.

Berna-Davos 2-3 (0-2;0-1;2-0)

0-1 10:40 Michel Riesen
0-2 18:22 Riku Hahl
0-3 38:35 Josef Marha
1-3 45:44 Sébastien Bordeleau
2-3 58:12 Ivo Rüthemann

A dispetto della sola rete di scarto finale tra le due squadre, i grigionesi hanno dominato il lungo e in largo la contesa. Nessuna possibilità per il Berna che oggi alla Resega dovrà cambiare registro se non vorrà uscire nuovamente sconfitto.

Kloten Flyers-Lugano 2-5 (2-2;0-0;0-3)

0-1 08:21 Jukka Hentunen
0-2 09:07 Kevin Romy
1-2 15:21 Cyrill Bühler
2-2 17:53 Kimmo Rintanen
2-3 41:22 Glen Metropolit
2-4 51:25 Jukka Hentunen
2-5 55:06 Petteri Nummelin

Ottima prova dei bianconeri sulla difficile pista di Kloten. Il Lugano si porta subito sul 2-0 ma deve subire il ritorno degli ospiti, facilitato dalle distrazioni difensive collettive della squadra bianconera. Il Lugano preme, ma complici le numerose penalità decretate dal contestato arbitro ceco (Sindler) non riesce a mantenere un ritmo elevato. Il Kloten ci prova ma ai bianconeri bastano i guizzi delle sue star per avere la meglio della giovane compagine guidata da Eldebrink. Da antologia le ultime tre reti bianconere, quelle che hanno deciso la partita di Metropolit, Hentunen e Nummelin che hanno batttuto con apparente facilità l’ottimo Stephan.

Ambri Piotta-Ginevra/Servette 5-4 (2-1;0-2;3-1)

0-1 02:07 Igor Fedulov
1-1 14:29 Benoit Pont
2-1 18:44 Jean-Guy Trudel
2-2 22:33 Thomas Deruns
2-3 26:24 Yves Sarault
2-4 43:44 Jason Krog
3-4 47:53 Reto Kobach
4-4 52:12 Oleg Siritsa
5-4 55:21 Jeff Toms

Con una rimonta spettacolare negli ultimi 12 minuti di gioco, l’Ambrì vince l’importante scontro diretto contro il Servette. Trovatisi sul 2-4 al 44. i leventinesi hanno gettato nella mischia tutte le loro risorse e spinti anche dal pubblico sono passati in vantaggio al 55.21 approfittanto dell’ennesima penalità fischiata contro gli ospiti. Nuovamente ottima la prova di Trudel che sta lentamente tornando quello di un tempo.

Friborgo Gottéron-Basilea 6-3 (1-0;2-1;3-2)

1-0 01:09 Julien Sprunger
2-0 20:27 Andrei Bashkirov
3-1 30:50 Geoffrey Vauclair
3-1 39:53 Gaetan Voisard
4-1 45:03 Julien Sprunger
5-1 51:53 Laurent Müller
6-1 55:05 Oliver Kamber
6-2 57:33 Olivier Keller
6-3 58:12 Sandro Tschuor

Serata d’altri tempi quella vissuta alla Saint Léonard dove il Friborgo ha dominato il Basilea. Partita da dimenticare per i renani che non sono mai stati in grado di contrastare gli ispiratissimi giocatori di casa che hanno così ottenuto la seconda affermazione in campionato. Sul fronte burgundo continua ancora la contestazione del pubblico verso il direttore sportivo Von Mentlen, invitato a suon di striscioni a rassegnare le dimissioni.

Tags: