Ginevra/Servette-Lugano: l’Avversario, Reto Pavoni

Reto Pavoni nasce il 24 gennaio 1968 a Zurigo. Cresce nelle giovanili del Kloten e resta fedele alla squadra fino al campionato 2001-02 dove non gli viene rinnovato il contratto (a Kloten arriva Stephan) e si accasa presso il neopromosso Servette, alla ricerca di un portiere di valore per mantenere il posto in serie A. Pavoni debutta con il Kloten non ancora vent’enne sostituendo spesso Mürner (allora un monumento nelle file degli aviatori). Anche in una finale contro il Lugano persa dai suoi, ma con il giovane Reto nelle vesti del protagonista, Pavoni dimostra le sue indubbie qualità. L’unico rammarico per questo estremo difensore è forse non essere stato draftato da una franchigia NHL, cosa che sarebbe sicuramente accaduta ai giorni nostri. Nelle sue stagioni a Kloten risulta spesso essere decisivo e aiuta la squadra a conquistare quattro titoli di fila negli anni novanta. Nonostante l’età Pavoni continua a rimanere uno dei migliori portieri in circolazione. Con la maglia della nazionale ha disputato parecchie partite ma ha avuto la sfortuna di avere davanti a lui le porte chiuse da un mostro sacro dell’hockey elvetico, Reneto Tosio. Pavoni non ha uno stile preferito ma ha un grandissimo senso della posizione che gli permette di essere praticamente sempre sulla traiettoria del puck.

Dopo il suo trasferimento a Ginevra si pensava fosse sulla via del tramonto invece permette sempre alla squadra di qualificarsi per i playoffs. La domanda che ci si può porre è solo una: quanto durerà ancora l’eterno Pavoni?

http://www.eurohockey.net/players/show_player.cgi?serial=205

Photo taken from hockeyfans.ch

Tags: