Alleghe – Bolzano: la cronaca

FELTRE – Derby biancorosso di scena per la prima giornata al “Drio le Rive” di Feltre. Pubblico delle grandi occasioni per la prima partita stagionale; molta l’attesa per vedere all’opera la formazione agordina al completo.
I primi minuti cominciano con qualche penalità da ambo le parti, ma al 4’23” Chelodi, su assist di Rickmo, è bravo ad aprofittare della superiorità numerica con Marchetti in panca puniti e portare il Bolzano in vantaggio. La reazione dei padroni di casa non si fa attendere; ci provano Fabrizio e Alberto Fontanive ma Hell è attento e trattiene. Sul finale di tempo buono spunto di Nicola Fontanive che offre un ottimo disco davanti alla gabbia avversaria ma senza trovare nessuno pronto a raccogliere. L’Alleghe termina in quattro contro cinque per la penalità inflitta allo svedese Bulow.
Secondo tempo che inizia con un’altra superiorità per le civette che provano a sorprendere l’estremo avversario ma senza esito. Al 4’00” buon intervento di Forsberg su Leo Insam. I cinque minuti seguenti sono sicuramente di marca bolzanina, con il portiere alleghese costretto agli straordinari, ma sempre attento. Al 9’49” Bolzano in quattro e Alleghe al completo; impostazione perfetta di power play e Snesrud al 10’38” con una bomba dalla blu, infila il disco sotto l’incrocio alle destra di Hell per il pareggio. All’11’41” Harder prova il colpaccio ma il tiro è troppo centrale e il portiere trattiene. Altri minuti di offensiva delle volpi, con Margoni molto attivo. Al 17’44” occasione sprecata per l’Alleghe: splendido passaggio di Harder a Veggiato che però non aggancia.

Nel terzo tempo padroni di casa aggressivi, con buone giocate, ma stanchezza che si fa sentire e quindi azioni imprecise. La prima parte sicuramente è dominata dall’Alleghe ma Hell chiude lo specchio in tutte le occasioni. Al 9’54” l’entusiasmo dei biancorossi viene spento dal gol di Johansson, che trovatosi a tu per tu con Forsberg non sbaglia. Al 19’00” Lusth prova la carta dei sei uomini di movimento, togliendo il portiere, ma dopo l’ingaggio alla sinistra di Hell l’Alleghe perde subito il puck che viene scagliato da Walcher verso la gabbia vuota per il definitivo 3-1.
Le cose migliori dell’Alleghe si sono viste senz’altro nel reparto difensivo, solido e sempre attento; ottima prestazione anche del portiere Forsberg. L’attacco è ancora da rivedere. Harder deve ancora trovare la forma migliore e l’intesa coi compagni (anche se ha già fatto vedere qualche azione pregevole), gli svedesi Bulow e Lindstrom sono apparsi un po’sottotono.