Le partite di domenica – Colonia finalmente vince in casa

di Davide:

giornata abbastanza interlocutoria quella di domenica, che ha avuto come pista principale quella di Berlino, dove era in scena una sfida di alta classifica: Eisbären – Adler Mannheim, vinta dai padroni di casa, di fronte a 4.000 spettatori, per 5-3, complici le incertezze del back-up di Mannheim Patrick Ehelechner che sostituiva il titolare Chabot infortunato. Sulle altre piste da ricordare il successo agli shootout della capolista Hannover a Iserlohn (tiro decisivo di Green), un mezzo passo falso di cui però non approfitta quasi nessuna delle inseguitrici: cadono infatti sia i Frankfurt Lions, 2-3 a Krefeld dove i padroni di casa presentavano Ted Drury, al debutto dopo l’infortunio in preseason, sia Ingolstad, 1-2 a Kassel con uno short-handed goal di Miroslav Hlinka, che si presenta al meglio ai suoi nuovi tifosi, sia Dusseldorf, avanti 2-0 a Duisburg ma sconfitti 5-2 alla fine, con un hattrick del sempre più positivo norvegese Trond Magnussen. Sul calo di concentrazione dei Metro Stars ha probabilmente influito l’infortunio di Patrick Reimer che,rientrato negli spogliatoi alla fine del primo periodo ha accusato problermi alla vista ed è stato trasportato in ospedale per accertamenti, che sembra abbiano escluso comunque gravi conseguenze.

Vincono finalmente in casa i Kölner Haie, che demoliscono un Nürnberg che proprio non riesce a decollare. Grandi protagonisti della serata Eduard Lewandowski e Dave McLlwain, autori rispettivamente di tre reti e quattro assists. Il match si decide già nel primo periodo, chiuso dagli "squali" avanti 4-0. Nel drittel centrale Norimberga si ripresenta sul ghiaccio senza Jean-Francois Labbé tra i pali, pesanti responsabilità per lui solo sulla seconda rete, un tiro non irresistibile di Sebastian Furchner, sostituito dal 19enne Lukas Lang che non può fare molto di più, subendo anche egli quattro reti, distribuite sui due restanti periodi, fino all’8-2 conclusivo.

Tags: ,