Campionati del mondo: Russia – Finlandia 4-3

RUSSIA – FINLANDIA 4-3 dr(2-3/1-0/0-0/0-0/1-0)

di Andrea V.

L’inizio di questo quarto di finale che oppone queste due scuole hockeystiche molto tecniche, come quella finlandese e quella russa è subito vibrante ed è Pakaslahti al 07.34 a portare in vantaggio i finlandesi con un leggero tocco sotto porta che mette fuori causa Sokolov. I russi cercano di reagire ma subiscono il secondo gol in maniera grottesca, infatti, su un tiro di Hentunen, il portiere russo Sokolov dapprima ribatte, poi cerca di allontanare il puck che però va a cozzare contro il terzino russo Denisov e quindi si infila tra i gambali di un esterefatto portiere russo al 12.13.
La reazione russa si concretizza al 16.03, quando una combinazione in velocità tra Afinogenov e Ovechkin permette a quest’ultimo di entrare nel terzo finlandese e fulminare il portiere finnico in mezzo ai gambali; poco più di due minuti più tardi e Backstrom concede il pareggio ai russi andando a vuoto con la pinza su un innocuo tiro di Gusev al 17.45con i russi che giocavano in superiorità numerica, ma le emozioni non sono finite in questo primo tempo Timmonen al 18.52con un tiro dalla blu trova il pertugio giusto in mezzo al traffico per siglare la rete del 3-2 per i “leoni” di Finlandia, che giocavano nel frangente con l’uomo in più, per la penalità inflitta al russo Zinoviev.

Il secondo periodo inizia con i russi cercare la via del pareggio e i finnici a cercare di sorprenderli in contropiede,ma al 31.04 il pareggio russo è cosa fatta, sebbene siano in inferiorità numerica, Datsyuk prende il disco a metà campo e si invola, Nummelin difende con molta sufficienza su di lui lasciando un metro di troppo, il forte numero 13 russo coglie l’occasione al volo e “fredda” il forte difensore luganese ed il portiere finnico. La partita diventa vibrante ed entrambe le squadre hanno più di un’occasione per segnare ma il secondo tempo termina sul risultato di 3-3.
Nel terzo periodo entrambe le squadre cercano la zampata giusta per agguantare la vittoria, ma le difese si fanno più accorte ed i portieri parano da par loro, cosicché il punteggio non cambia e si va ai tempi supplementari. Il tempo supplementare segue la falsa riga del terzo periodo con le due squadre molto attente a non scoprirsi e a concedere spazi agli avversari, si giunge cosi alla lotteria dei rigori.
Per i finlandesi vanno a segno Hagman e Kapanen mentre Jokinen, Nummelin e Peltonen si fanno parare i loro tiri; i russi sbagliano con Kharitonov ma Yashin, Datsiyuk e Afinogenov segnano tre rigori di rara bellezza, dando cosi alla squadra russa la goia della vittoria e l’accesso alle semifinali dove saranno opposti alla fortissima nazionale canadese, storica avversaria di sempre.

Photo taken from official WC site