Campionati del mondo: USA – Ucraina 1-1

U.S.A.- UCRAINA 1-1 (0-0/0-1/1-0)

di Andrea V.

Inaspettato passo falso della nazionale statunitense al cospetto di un’Ucraina per nulla irresistibile. Probabilmente gli statunitensi hanno pagato qualcosa in termini di motivazione dopo la splendida vittoria di ieri sera contro la Svezia, magari un impegno preso un po’ sotto gamba e così non sono riusciti ad aggiudicarsi l’intera posta in palio.
Primo periodo di marca americana, con gli ucraini che non riescono a farsi vivi dalle parti di Conklyn, che dovrà effettuare una sola parata in tutto il periodo.
Nel secondo parziale i gialloblu ucraini riescono in qualche modo a “prendere le misure” alla nazionale a stelle e strisce, e inaspettatamente si portano in vantaggio al minuto 30.15 con Kostyantin Kasianchuk. Gli americani non ci stanno, e riprendono a macinare gioco ma il risultato rimane invariato.

Terzo periodo che vede gli statunitensi partire a testa bassa, guadagnarsi una penalità dove finalmente riescono a perforare l’attento Simchuk, con tiro dalla blu dello “zughese” Hauer che si infila a fil di palo sulla destra del portiere che, complice il traffico davanti alla sua gabbia vede solo all’ultimo momento il tiro e non può evitare il gol del pareggio.
Galvanizzati gli americani prendono d’assedio il terzo ucraino (si conteranno 21 tiri a 2 per gli americani nel terzo parziale), ma complice alcune straordinarie parate di Simchuk e un po’ di imprecisione degli americani, il risultato non cambia; grossa occasione per gli Usa al 58.35 quando il capo arbitro sanziona uno spostamento volontario della gabbia del portiere ucraino con un tiro di rigore, si incarica del tiro Zach Parise che parte finta di muoversi a sinistra, va invece sulla destra, il portiere non abbocca alla finta e il tiro di Parise si infrange sul portiere, spegnendo cosi le residue possibilità di vittoria per gli americani, che molto possono recriminare per aver perso un punto ampiamente alla loro portata.

Photo taken from official WC site