L’Italia batte la Francia e torna in Top Division

di Mary Alberghina

Francia – Italia 1-2 (0-2; 1-0; 0-0)
Reti: 2.47 Dino Grossi, 6.43 Roland Ramoser, 24.52 Bellemare (F) in PP

La partita decisiva per l’accesso al gruppo A della prima divisione si è conclusa a favore dell’Italia anche se bastava un pareggio.
Primo tempo all’insegna dei colori azzurri che dominano la frazione marcando dopo soli 2 minuti e 48 secondi; passano in vantaggio con Grossi che sfrutta un rimbalzo non trattenuto su un tiro di Molteni ed a porta vuota marca.
Il gol azzurro galvanizza gli italiani che al 6’43 aumentano il vantaggio con una bella azione partita da Borgatello che dalla linea blu serve Ramoser R. sul palo alla destra di Lhenry e l’altoatesino immancabilmente manda il disco in porta concretizzando così il doppio power play avuto a disposizione per una penalità inflitta a Hecquefeuille ed a Gras.
Si conclude con il doppio vantaggio la prima frazione di gioco.

Nel secondo tempo l’Italia molla un po’ le redini concedendo alla Francia più occasioni rispetto alla frazione precedente permettendo così agli avversari di accorciare le distanze al 4’32 a seguito di una penalità inflitta a Busillo ed il conseguente vantaggio dell’uomo in più sul ghiaccio; Bellemare recupera un disco sulla blu tra i due difensori italiani ed in uno contro zero si trova solo davanti a Muzzatti che non riesce ad intercettare il tiro che si va ad infilare sotto la traversa.
Null’altro accade durante la frazione centrale che vede il gioco molto equilibrato con l’Italia che inizialmente subisce il gioco francese, ma poi si risveglia dal momentaneo torpore e cerca di portarsi nuovamente sul doppio vantaggio senza riuscirci.
Anche nella terza frazione la Francia cerca di portarsi sul pareggio, mentre l’Italia rincorre il gol della sicurezza, ma nessuna delle due compagini riesce a prevalere sull’altra, nonostante al 17’33 il coach francese Henderson chiami il time out e gioca la carta del sesto uomo di movimento a seguito di un ingaggio nel terzo italiano.
Gli azzurri però arginano gli attacchi avversari e vanno davvero vicini al terzo gol con Ramoser R. che raggiunge il terzo francese affiancato dal difensore che gli preclude la conclusione in porta deviando il disco sul fondo.
Questo non ferma però gli italiani che fino all’ultimo secondo lottano coi denti per proteggere il vantaggio e la promozione nel gruppo A della prima divisione anche in vista delle prossime Olimpiadi di Torino il prossimo febbraio.