Finale gara 2: il Frölunda domina e pareggia la serie

di Davide:

questa sera, davanti ai 12.000 spettatori della Scandinavium, il Frölunda ha offerto un’impressionante prova di forza, pareggiando la serie, ma soprattutto dominando un avversario mai entrato in partita, nonostante alcune ottime parate di Henrik Lundqvist, giunto al quarto shout-out nei playoffs, e strepitoso su Jenni in tuffo e su un tiro dalla blu di Souray. Impressionante davvero il rendimento e la spettacolarità della linea Alfredsson – Påhlsson-Axelsson, questa sera assolutamente incontenibile e "creatrice" di tre delle cinque reti: 2 di Daniel Alfredsson, maligno tocco a ingannare il portiere Gerber su tiro da lontano di Backman e sventola su passaggio di Påhlsson da dietro la gabbia, una dello stesso Påhlsson, a conclusione di un’azione in velocità della "Superkedjan" (superlinea). Per le ultime due reti entra in azione la prima linea:Tomi Kallio-Jonas Johnson-Niklas Andersson confezionano il definitivo 5-0, con las complicità di Gerber che lascia passare due conclusioni non irresistibili.

Una curiosità infine: l’arbitro designato per la partita, Ulf Rådbjer, si è seriamente infortunato nella fase di riscaldamento ed è stato sostituito dalla riserva Sören Persson.

1-1 e tutto ancora in bilico, quindi. Si ricomincia giovedi a Karlstadt.

Questo il tabellino della partita:
0.38 1-0 Daniel Alfredsson (Christian Bäckman, Samuel Påhlsson)
16.52 2-0 Samuel Påhlsson (Per-Johan Axelsson, Daniel Alfredsson)
4.03 3-0 Daniel Alfredsson (Samuel Påhlsson, Sami Salo) PP
5.19 4-0 Niklas Andersson (Tomi Kallio, Jonas Johnson) PP
10.30 5-0 Tomi Kallio (Jonas Johnson, Niklas Andersson)