Il Davos pareggia la serie, il Basilea espugna Losanna

Lo Zurigo soffre la sindrome dello "Stadiönli" e si fa battere per la terza volta sul ghiaccio di casa in questi playoffs (in trasferta non ha mai perso). I grigionesi non hanno rubato nulla dimostrandosi più freschi degli avversari ed hanno approfittato delle numerose penalità fischiate dall’arbitro Reiber che hanno "sfiancato" i padroni di casa che dispongono di un contingente di minor valore rispetto a quello dei padroni di casa. Nonostante questo lo Zurigo è rimasto in partita fino alla rete del 3-5 caduta a poco più di due minuti dal termine. La serie si prospetta più interessante rispetto a quello che ci si poteva aspettare anche se il Davos, annullando il break dei Lions, ha posto una seria ipoteca sul titolo a meno che allo Zurigo non passi la sindrome della pista di casa.

Zurigo Lions-Davos 3-6 (1-2;2-2;0-2)

04:58 0-1 Rick Nash
07:39 0-2 Sandro Rizzi
10:56 1-2 Thierry Paterlini
20:48 1-3 Michel Riesen
27:25 2-3 Mark Streit
33:44 3-3 Jan Alston
39:10 3-4 Andres Ambühl
57:16 3-5 Rick Nash
59:03 3-6 Andres Ambühl

Nella sfida di promozione infece il Losanna si fa battere al supplementare dal Basilea dominatore della stagione di B e imbattuto dall’inizio dei playoffs. Partita nervosa giocata davanti a più di 7700 spettatori in una Malley infuocata con i padroni di casa incapaci di gestire il vantaggio vantaggio e che raggiunto in pareggio in extremis subisce una rete evitabile nel supplementare. Ora il fattore pista va a favore dell’ambizioso Basilea che potrebbe ritrovare il posto nell’elite dell’hockey elvetico dopo un anno di purgatorio ma la serie sembra lunga visto l’equilibrio tra le due contendenti.

Losanna-Basilea 4-5 dts (1-1;2-2;1-1;0-1)

07:08 0-1 Juha Riihijärvi
11:24 1-1 Lubomir Hurtaj
21:08 1-2 Juha Riihijärvi
21:30 2-2 Marko Tuomainen
24:09 3-2 Oliver Kamber
35:00 3-3 Bernie Sigrist
42:25 3-4 Juha Riihijärvi
57:44 4-4 Pascal Schaller
66:53 4-5 Bernie Sigrist

Tags: