Dopopartita Milano-Bolzano: intervista a Jörgen Rickmo

HT:"Un tuo commento su Gara-1"
JR:"Abbiamo disputato una buona partita giocando decisamente bene, siamo davvero soddisfatti ma sappiamo che la serie é ancora lunga."

HT:"Quanto pensi possa durare queste serie ’"
JR."Non voglio fare pronostici. Dico però che preferisco incontrare Bolzano che non Varese, questo non solo a livello di stimoli personali ma proprio come gioco. Bolzano ha giocatori con ottime qualità e questo permette anche a noi di giocare un hockey migliore più tecnico, più veloce senza magari trovarci contro una squadra più chiusa in difesa che non ci permette di giocare."

HT:"Quale potrebbe essere la chiave per aggiudicarsi questa semifinale?"
JR:"I grandi giocatori che ci sono in questa sfida. Parlo per noi, Milano ha alcuni giocatori veramente in grado di decidere una serie. Come squadra poi siamo molto uniti, sul ghiaccio c’é molta intesa e questo può rivelarsi un altro fattore importante. Noi dobbiamo poi puntare molto anche sulla nostra velocità e questa sera ne é stata una dimostrazione positiva. Altro fattore sarà il pubblico, veramente molto caldo qui a Milano."

HT:"Nella tua carriera hai sempre alternato stagioni e squadre dove ti ritrovavi ad essere la stella della squadra, il terminale di ogni azione, ad altre in cui ti sei trovato a fare un lavoro più duro in 3a linea. Quale ruolo preferisci ?"
JR:"Io faccio ciò che mi dicono gli allenatori, senza alcun problema. Sono a disposizione della squadra. Devi però considerare un fattore importante, sono anche tornei differenti. Prendiamo lo scorso anno, il livello era inferiore ad oggi, in questa stagione ci sono molti più giocatori di qualità, e di conseguenza devo adattarmi ai diversi compiti che mi possono assegnare perché a finalizzare in prima linea ci sono giustamente altri. Comunque se mi chiedi cosa preferisco ti dico vincere, poi il ruolo va sempre bene."

Si ringrazia Jörgen Rickmo e la Società HCJ Milano Vipers per la disponibilità.

Tags: