L’HCL ingaggia Jame Pollock

Bersagliato quest’anno da una lunga e sfortunata catena di infortuni che ha colpito i propri giocatori stranieri (Maneluk, Gratton, Tanguay, Nummelin), l’Hockey Club Lugano SA comunica l’ingaggio, con contratto valido fino al termine della corrente stagione, del decimo giocatore d’importazione di questo campionato, nella persona del difensore canadese Jame Pollock, nato il 16.6.1979 a Quebec City.

Jame Pollock (185 cm x 95 kg.) è stato draftato al quarto turno (106° in assoluto) nel 1997 dai St. Louis Blues, franchigia con cui in carriera ha disputato 9 partite nella NHL nel quadro della stagione 2003/2004. Tra il 1999 e il 2004 si è invece illustrato con la maglia dei Worcester Ice Cats nell’AHL, vincendo tra l’altro un titolo nel 2001 e totalizzando in 303 presenze un bottino di 72 reti e 118 assist.

Pollock, spesso impegnato anche recentemente con il Team Canada, con cui tra l’altro ha vinto nel 2003 la Coppa Spengler entrando a far parte dell’All Star Team del torneo, ha giocato in questa stagione 26 partite con i Kloten Flyers (4 reti, 8 assist).

L’arrivo di Pollock s’inquadra in particolare nell’esigenza di cautelarsi per gli imminenti playoff con un difensore affidabile e di sicuro rendimento alla luce anche dell’ultimo infortunio (stiramento muscolare) occorso a Petteri Nummelin, la cui presenza nella prima sfida di sabato prossimo contro il Berna è tuttora incerta.

Area Comunicazione Hockey Club Lugano

Tags: