Mercato: Yashin sarà….ferroviere!

di Davide:

è stato sicuramente il miglior colpo di questa finestra di mercato: la Lokomotiv Yaroslav, tradizionale grande dell’hockey russo, un po’ in ombra ultimamente, si è assicurata la superstar dei New York Islanders Alexei Yashin, uno degli sportivi più conosciuti e ricchi del paese. La scelta di Yashin, che in America guadagna 10 milioni di dollari a stagione, ha lasciato sorpresi gli stessi commentatori russi, che davano per scontato un suo passaggio ad una delle potenze economiche dell’hockey russo: Dynamo, Metallurg o Bars Kazan, gli unici club che potevano garantirgli un salario "degno" della sua fama.
Invece Yashin ha scelto un club dal grande blasone, campione nazionale nel 2002 e 2003, ma attualmente limitato dalle non enormi possibilità finanziarie.
"La relazione personale ed il rapporto umano hanno giocato un ruolo decisivo" – ha commentato il presidente della Lokomotiv Yuri Yakovlev – "Con Alexei abbiamo subito trovato un buon feeling ed un linguaggio comune e questo è il risultato. Il giocatore sarà disponibile dalla settimana prossima perchè dobbiamo risolvere un problema di assicurazione, poi, quando scenderà in pista, beh, questo dipende dal suo stato di forma. Voglio sottolineare come Alexei sia una persona molto modesta (……ndr), al club non ha fatto alcuna richiesta di benefits ulteriori oltre al salario."

Parole da "luna di miele" anche da parte dell’agente di Yashin, Mark Gandler:" Prima di tutto vorrei ringraziare la dirigenza della Lokomotiv per tutto quello che stanno facendo per permettere ad Alexei di scendere sul ghiaccio al più presto e per come si sono comportati con noi. Sarà una grande emozione ed una gioia per tutti vedere Yashin sulla pista al più presto."

Yashin, nato a Sverdlovsk nel 1973 e draftato dagli Ottawa Senators come seconda scelta assoluta nel 1992, ha avuto una stagione di esordio in NHL, nel 1993, eccezionale, con 30 reti e 49 assists in 83 partite, venendo selezionato per l’All Star Game e risultando il miglior rookie dell’ anno. Trascinatore dei Senators negli anni successivi, ha vissuto la miglior stagione nel 1998/99, quando è giunto secondo nella classifica del miglior giocatore del campionato e nell’Richard Trophy (miglior marcatore) con 44 reti e 50 assists in 82 partite.
Sull’onda di questi numeri, l’anno seguente Yashin ha preteso dalla franchigia un sostanzioso aumento di stipendio che i Senators gli hanno negato: per questo il giocatore ha saltato l’intera stagione con una sorta di sciopero personale.
Rientrato l’anno seguente, è stato poi ceduto agli Islanders nel 2001, dove si è ugualmente imposto subito come leader dello spogliatoio e miglior giocatore del roster. In totale per lui 710 partite in NHL con 291 reti e 374 assists

Tags: