Alleghe Fassa – la cronaca

di Enrica Fontana

ALLEGHE – FASSA 2-5 (0-1;2-2;0-2)

ALLEGHE – All’Alvise De Toni in scena l’ennesimo derby del Fedaia, partita da vincere per i padroni di casa se vogliono rimanere in zona playoff.
Le prime occasioni dell’incontro sono proprio per l’Alleghe che tenta di affondare con Veggiato che però non riesce a sorprendere Carpano. Al quinto minuto è Lino De Toni a provare a raggiungere il vantaggio, ma l’azione servirà invece agli avversari per creare un ottimo contropiede con Rymsha che al 5’39" trova il varco giusto per andare a rete. Al 7’02" possibilità di power play per l’Alleghe; Cooper offre un ottimo assist sotto porta ma nessuno riesce ad agganciare. Al 9’02" è Fabrizio Fontanive a tentare il tiro ma Carpano fa suo il disco. Al 10’25" altro assalto di Cooper che offre un assist a Manuel De Toni ma l’estremo fassano non si lascia sorprendere. All’undicesimo il Fassa prova ad aprofittare di una leggerezza difensiva delle civette ma Russo blocca. All’11’56" De Biasio viene punito con 2 minuti e il Fassa cerca di organizzare il power play ma non riesce a concretizzare. Sullo scadere della penalità Cooper tenta l’assolo ma il tiro viene parato, così come il tentativo di Dell’Olivo qualche secondo dopo. Altro power play per i biancorossi (2 minuti a Carpano per ritardo del gioco) e Fassa che invece sfiora il raddoppio ma Russo compie una prodezza e salva. Al 17’01" ennesimo spunto che parte dalla stecca di Cooper ma Nicola Fontanive non riesce a spiazzare Carpano, e così si conclude il primo periodo.

Nel secondo periodo l’Alleghe parte nel migliore dei modi; nel secondo minuto Cooper imposta il power play e gonfia la rete con un preciso tiro dalla blu. Circa due minuti dopo Nicola Fontanive si trova insieme a Veggiato a tu per tu con il portiere, sceglie di passare il disco proprio a Veggiato che coglie l’attimo e insacca per il vantaggio. Le azioni di marca biancorossa si susseguono prima con Lino De Toni, poi con Fabrizio Fontanive. A metà del tempo un vero assedio davanti a Carpano ma neanche stavolta le superiorità numeriche vengono sfruttate a dovere, anzi al 13’09" è Faggioni che trova il gol del pareggio con un tiro che colpisce la spalla destra di Russo per finire in rete. Il secondo tempo si conclude con qualche buona azione da entrambe le parti però a 30 secondi dalla sirena arriva il vantaggio fassano con un buon tiro di MacNevin.
Nell’ultimo periodo ancora azioni da parte dei padroni di casa nel tentativo di raggiungere almeno il pareggio; anche Riehl nei primi minuti spreca un’occasione d’oro. A metà del tempo ancora azioni insistite ma il Fassa si chiude bene in difesa e lascia pochi spazi anche grazie all’ottimo Carpano. Al 14’ è Moschen a rendersi protagonista in negativo della serata; Nicola Fontanive si invola verso la porta avversaria, il suo tiro viene bloccato ma lui in corsa cade e finisce in rete insieme al portiere fassano. Viene colpito più volte alle spalle da un avversario con la stecca a due mani ma l’arbitro punisce proprio Fontanive per eccessiva durezza. 30" dopo vede anche un fallo per ostruzione di Fabrizio Fontanive e condanna l’Alleghe a subire il 4-2 con Rymsha che conclude in 5 uomini di movimento contro 3. Ultime azioni confuse e partita che termina con l’empty net gol ancora di Rymsha.
Partita sicuramente ben giocata dai padroni di casa, che però non sono stati abbastanza abili per chiudere la partita sfruttando le tante occasioni da gol create. Diminuiscono così le probabilità di raggiungere l’ottavo posto utile per i playoff.