Finale di Continental Cup: presentazione del HKm Zvolen

di thr.

E’ lo HKm Zvolen un’altra delle protagoniste della Continental cup. Lo Zvolen, che proviene dal centro della Slovacchia, non gode del favore del pronostico per la vittoria finale anche se farà di tutto per vincere la coppa. Forte anche di un rooster che seppur non ricco di giocatori americani fonda le sue radici in quella scuola dell’est che ha dato parecchi giocatori al campionato Nordamericano. Sono solo tre le star provenienti dalla nhl: Handzus, Orszagh e Zednik che hanno sicuramente apportato un maggior supporto in fase offensiva. Lo Zvolen, dopo aver inseguito per parecchio tempo lo Slovan Bratislava, è riuscito ad andare in testa al campionato staccando di ben 8 punti la squadra della capitale. Complice anche il fatto della flessione improvvisa del Dukla Trencin. Grazie all’inserimento del centro dei Flyers, e della nazionale Handzus, lo Zvolen ha scoperto di avere un attacco prodigioso che ha prodotto ben 121 score dopo 37 partite. E’ proprio la fase offensiva la caratteristica di questa squadra che riesce a portare davanti alla porta avversaria indifferentemente tutti i giocatori delle linee d’attacco, testimone ne è il fatto che i 121 score sono equamente distribuiti fra le tre linee principali. In un campionato in cui si tira e si segna tantissimo lo Zvolen ha tra i pali il miglior portiere della ST Extraliga (e anche della nazionale): Karol Krizan; il quale, comunque, ha incassato 63 score ma ha un’ottima percentuale O,938% (1038 tiri ricevuti). Lo Zvolen pratica anche un gioco piuttosto fisico commettendo molte penalità (679 minuti, seconda peggiore del campionato) ma riesce a neutralizzare piuttosto spesso le situazioni di inferiorità numerica (90.25%). In definitiva lo Zvolen si presenta per vincere grazie all’ottima amalgama che i giocatori americani hanno creato con i compagni di squadra, solo Hanzus è arrivato a campionato inoltrato, e grazie ad una squadra che risulta essere ben assortita in tutte le linee.

Tags: