Crolla nuovamente il Berna a Zurigo, il Lugano si fa sorprendere a Langnau

Zurigo Lions-Berna 7-2 (1-1;5-0;1-1)

Seconda partita del Berna a Zurigo e seconda netta sconfitta. Dopo il 6-0 della prima partita, il Berna crolla nuovamente a Zurigo, subendo un secondo parziale di 5-0 che umilia i campioni in carica. La partita inizia bene per gli ospiti che al 4-14 passano in vantaggio con Reichert, ma poi si spengono e subiscono il ritorno dei padroni di casa che vanno in rete sette volte. Alston (12.40), Zeiter (20.12), Petrovicky (20.38), Micheli (23.29), Alston (25.43), Robitaille (26.00), Micheli (44.50). Il Berna quindi ha subito 5 reti nello spazio di 6 minuti all’inizio del secondo periodo compromettendo la partita e questo la dice lunga sullo stato di concentrazione dei campioni in carica. Poi gli ospiti hanno addolcito la pillola ancora con Reichert al 59.49.

Langnau Tigers-Lugano 3-2 dts (1-1;0-1;1-0;1-0)

Il Langnau e la sua pista si dimostrano una volta in più indigesti per la squadra bianconera che viene sconfitta all’overtime. Lugano che schiera solo tre stranieri viste le assenze di Nummelin e Gratton mentre nel Langnau disputa la sua ultima partita DiMaio, in partenza per Milano. Partita subito in salita per i bianconeri che subiscono la bellissima rete di Steiner al 9.16 che con un diro dalla media distanza non da scampo ad Aebischer. Bianconeri, dopo aver subito la rete dei padroni di casa, cambia ritmo. Al 18.03 Peltonen ruba il disco sulla blu di difesa e con un tiro scocato in entrata del terzo sorprende Pauli Jaks e pareggia per i bianconeri. Nel secondo periodo il Lugano preme maggiormente e trova la rete del vantaggio grazie a Gardner al 24.15 che da posizione impossibile trova la rete sfruttando la sponda del portiere Jaks. Poi il ritmo si abbassa e il Langnau torna alla carica senza però riuscire a pareggiare fino al 47.51 quando Sutter trafigge Aebischer dalla linea blu deviato da un difensore bianconero. Si riparte da zero e le due squadre si annullano a vicenda con un Lugano che sente l’assenza del suo playmaker Nummelin e con un Langnau che cerca di approfittarne. Si va all’overtime e il Lugano resta in inferiorità numerica al 60.25 per l’espulsione di Hirschi, il miglior difensore bianconero sul ghiaccio, e al Langnau ne bastano quattro per battere Aebischer ancora con Steiner, che mette la parola fine ad una partita non bella e riaccende le speranze dei tigrotti di agguantare i play offs. Debutto quindi riuscito per Aegerter sulla panchina del Langnau. Oltre alla partita il Lugano perde anche per infortunio anche Conne e Keller in forte dubbio per la partita di giovedì quando a Lugano arriverà il Servette.

Ginevra/Servette-Ambri Piotta 9-6 (5-3:3-2;1-1)

Partita d’altri tempi quella delle Vernets che ha visto le difese fare aqcqua da tutte le parti. Ambri in vantaggio dopo 2.02 con Leuenberger ma subito raggiunto da Cadieux al 5.01, poi inizia lo show dei ginevrini che si portano fin sul 5-1 grazie alle reti di Hendry (6.58), Gobbi (8.11), Donovan (9.29) e Fedulov (13.53). A questo punto l’Ambri toglie Manzato e schiera Züger tra i pali. Quando sembra morto, l’Ambri torna in partita e realizza due reti con Domenichelli al 16.00 in inferiorità numerica e Leuenberger al 19.40. I leventinesi dimosrano un grande cuore e riducono ulteriormente lo scarto con Toms al 25.33. Il Servette si risveglia e torna a dominare la scena e trova altre due reti con Brechbühl al 27.29 e Bozon al 35.38, ristabilendo una distanza di sicurezza tra le due squadre. Trudel riaccende le speranze degli ospiti al 35.45 portando il risultato sul 7-5 ma il Servette alllunga nuovamente al 37.02 con Mercier. Nel terzo tempo l’Ambri ci prova ma viene tenuto a distanza da un Servette che finalmente ritrova la sua disciplina difensiva. Il punto del 9-5 porta la firma di Bezina al 50.43 prima che Trudel al 53.41 riesca ad addolcire la pillola fissando il risultato finale.

Kloten Flyers-Zugo 4-3 (2-1;2-2;0-0)

Con ancora il 17enne Rafael Walter a difesa della gabbia, lo Zugo esce sconfitto dalla Schlüefweg lasciando al Kloten due punti preziosissimi. Zugo in vantaggio al 1.57 con Petrov e raggiunto al 5.19 da Rufener. Poi il Kloten passa in vantaggio con Rintanen al 6.31. Nel secondo tempo lo Zugo pareggia al 27.05 con Fischer ma viene nuovamente superato dal Kloten al 31.01 nuovamente con Rufener e padroni di casa che allungano con Pollok al 32.00. Lo Zugo non si da per vinto e riapre l’incontro al 39.14 con Rothen. Nel terzo periodo le squadre si fanno più guardinghe e il Kloten riesce a portare a termine vittorioso la partita.

Friborgo Gottéron-Losanna 3-3 dts (0-0;3-2;0-1;0-0)

Il Friborgo non riesce a fare suo il derby romando nonostante un buon dominio territoriale. Dopo un primo dtempo di studio il Friborgo passa in vantaggio al 21.30 con Wirz ma si fa raggiungere al 26.26 da Tuomainen. Al 32.26 Hentunen riporta avanti i padroni di casa che allungano al 34.23 ancora con Wirz. La partita sembra in mano al Friborgo ma al 35,50 Tuomainen la riapre facendo sudare freddo il pubblico della Saint-Léonard. Quello che tutti temevano si avvera al 57.01 quando Brown batte Mona e regala il pareggio agli ospiti. Un risultato che non serve a nessuno.

Tags: