Italia Under 20, finale con beffa contro la Francia

Di Valmore Fornaroli

Dopo la sconfitta contro il Kazakhstan arrivata con due reti in undici secondi, anche contro la Francia gli azzurrini vedono prima la vittoria e poi il pareggio fino agli ultimi istanti per poi dover cedere ai transalpini l’intera posta.
In svantaggio al 4.12 con la rete di Simonneau, i ragazzi di Kostner trovano presto il pari con Nicola Fonatanive (5.58) che al 17.02 in power play porta avanti i nostri.
Il vantaggio dura fino al 25.08 quando Masson anch’egli in superiorità riporta in parità la Francia. Passano solo 26 secondi ed il giocatore del Brunico Pichler mette a segno il 3-2. La partita, già dura, si incattivisce ulteriormente con una lunga serie di penalità che senza soluzione di continuità accompagnerà la gara fino al termine.
Proprio di una superiorità approfitta la Francia per impattare con Lemoine al 55.38; sembra essere il sigillo finale su un pareggio tutto sommato gradito, ma ancora Lemoine, attaccante del Rouen, al 58.15 beffa Baur per il 4-3. Nei momenti finali della partita l’Italia rinuncia al portiere e può usufruiredi una penalità, ma 55" in doppia superiorità non bastano per acciuffare il pari.

Per gli azzurrini, rimane la soddisfazione di aver conquistato il traguardo base con sicurezza ed il rammarico di aver ceduto sul finale nelle partite con il Kazakhstan e la Francia e di aver tenuto testa alla Norvegia; unico neo il brutto stop con l’Austria.
Il girone è stato vinto con autorevolezza dalla Norvegia, cinque vittorie in altrettante gare, che nella gara conclusiva ha frustrato le speranze di promozione austriache con un secco 5-0, mentre a nulla è servito il 10-2 con cui il Kazakhstan ha liquidato una Gran Bretagna che da padrona di casa saluta la Division I dopo solo una apparizione.
Nell’altro raggruppamento con sede a Narva in Estonia, sono i vicini della Lettonia a festeggiare. La promozione è giunta al termine di un vero e proprio spareggio con la Slovenia, un punto sotto i Lettoni, in una partita che ha più volte visto la promozione cambiare destinazione fino al 6-5 finale per la nazionale granata. Retrocedono, caso curioso, anche qui i padroni di casa; gli Estoni hanno terminato senza punti il torneo.

CLASSIFICHE:
Girone A (Sheffield, Gran Bretagna)
Norvegia 10, Kazakhstan 8, Austria 6, Francia 4, Italia 2, Gran Bretagna 0

Girone B (Narva, Estonia)
Lettonia 9, Slovenia 6, Danimarca 6, Polonia 6, Ucraina 3, Estonia 0