EWHL – Bolzano lascia all’Agordo il terzo posto

di Marco Depaoli

S’è concluso nel peggiore dei modi il torneo Ewhl per il Bolzano. Un fine settimana storto e molta delusione per un piazzamento di lusso sfuggito da sotto il naso.
Dietro alle Sabres (che devono ancora recuperare il derby con le Flyers) la medaglia d’argento spetta alle campionesse slovene del Maribor, che con gli ultimi 2 punti scavalcano l’Agordo medaglia di bronzo. Le giallonere ottengono così un posto sul podio e soprattutto il primato in termini nazionali, lasciando dietro a due punti le biancorosse.
Un vero peccato per le Eagles scese a Maribor con l’entusiasmo di chi potrebbe raggiungere un secondo posto prestigioso. Le slovene riescono a schierare una rosa più ampia di quella arrivata in Italia e con la panchina più lunga hanno l’opportunità di dar respiro alle prime linee. Nonostante questo è il Bolzano a trovare la strada giusta freddando la Risova già dopo 28 secondi con Bazzanella. Il bomber del campionato, Jasmina Rosar, in forma strepitosa nelle ultime settimane, non manca nemmeno a questo delicato incontro e pareggia per due volte, prima al settimo (grazie all’utogol di una biancorossa), successivamente 10 minuti più tardi in risposta alla rete di Maria Leitner. In avvio di ripresa è ancora la piccola ventitreenne slovena a trovare la rete dopo 46 secondi, dando al Maribor il primo vantaggio, raddoppiando più tardi in powerplay. Il Bolzano non ci sta, e come nella gara d’andata di pochi giorni fa impatta il risultato al 31° e al 33° con le due bomber della prima linea di Sparer, Wally Kaser e Maria Leitner.

L’equilibrio regge fino al 50:18 quando Suzana Severova si traveste da Rosar e realizza prima il 5-4 e poi la rete del ko a 20 secondi dal termine a porta vuota.
Mentre una sconfitta a Maribor poteva essere messa in preventivo, visto l’alto valore della formazione slovena, una sorpresa in negativo è giunta dalla Carinzia, contro la penultima in classifica.
Le Dragons dopo la doppia vittoria con le Flyers (zero punti in classifica prima dell’8 dicembre), hanno preso coscienza di non essere una formazione così disastrosa come la classifica poteva far pensare, puntando su due giocatrici molto valide: le due attaccanti Cäcilia Reichel e Sonja Ban, entrambe nel giro della nazionale.
L’avvio delle Eagles è bruciante come al solito, con la prima rete con la maglia del Bolzano per Katharina Sparer al 2:22. Passa un minuto e Sonja Ban riporta tutti al punto di partenza ma la replica è immediata con la rete di Bianchini dopo 25 secondi. Celeste Bissardella fa 3-1 e la partita sembra tutta in discesa, come pure il traguardo di consolazione del terzo posto a parimerito con l’Agordo. L’incontro è intenso e fa tempo a passare un altro minuto che Sonja Ban trova ancora la strada nel gol. Nel secondo tempo non cambia nulla: Karin Bianchini, doppietta, fa 4-2 ma Michaela Verdel accorcia ancora.
Il Bolzano non decolla e nel terzo tempo avviene il patatrac. Cäcilia Reichel trova il pareggio per ben due volte: al 46:32, e al 52:40 in replica alla marcatura della Leitner 4 minuti prima. Le austriache probabilmente ci credono di più osano quel tanto che basta per infilare ancora la gabbia del backup biancorosso Doris Pernter (una rete subita ogni tre tiri) ancora con la Ban a 4 minuti dalla sirena finale, replicandosi poi al 59° per la rete (la quarta) del definitivo 7-5.
Con questo risultato il Klagenfurt è riuscito a scongiurare l’ultima posizione ma non la penultima, dal momento che Budapest è pervenuto, seppur ai rigori, alla vittoria sul Salisburgo.
Il Bolzano torna invece dalla doppia trasferta oltredobbiaco con l’amaro in bocca.
Ora è solo campionato!

18 dicembre
Marilyn Budapest – Ravens Salisburgo 3-2 d.r. (1-2, 0-0, 1-0, 1-0 rigori)
Terme Maribor – Eagles Bolzano 6-4 (2-2, 2-2, 2-0)

19 dicembre
Dragons Klagenfurt – Eagles Bolzano 7-5 (2-3, 1-1, 4-1)

Classifica:
1 Sabres punti 23 *
3 Maribor 22
2 Agordo 20
4 Eagles 18
5 Salzburg 13
6 Budapest 7
7 Dragons 6
8 Flyers 4 *
* meno una partita

Classifica Marcatrici:
1 Jasmina Rosar (Maribor) 34
2 Esther Kantor (Sabres) 28
3 Michaela Durcanska (Maribor) 23
4 Denise Altmann (Sabres) 23
5 Leitner (Eagles) 22
6 Vera Pancakova Salzburg 16
7 Waltraud Kaser (Eagles) 16
8 Federica Zandegiacomo (Agordo) 14
9 Barbara Da Rold (Agordo) 12
10 Sabrina Viel (Agordo) 12