Con una vittoria Bolzano battezza la serie A

di Marco Depaoli
Non sono ancora terminati i tornei internazionali della CAO e dell’EWHL, benché ormai ci sia già la vittoria matematica di Vienna e Grenoble, ed è già iniziato il campionato italiano di serie A.
Al via solo 4 squadre dopo la defezione delle Crocodiles Merano quest’estate e le rinunce di Roma e Gardena.
Agordo, Bolzano, Como e Stars Piemonte: quattro formazioni di alto livello nelle quali sono distribuite le ragazze che si faranno valere a Torino 2006. Non ci saranno squadre materasso né dominatrici, ogni partita potrà preservare sorprese.
Tripla andata e ritorno, che si concluderà il 27 febbraio, data entro la quale una squadra si laureerà campionessa d’Italia dal momento che non ci saranno i play-off.

Nella prima giornata il Bolzano è riuscito ad avere la meglio sulle rivali di sempre dell’Agordo. Un 1-0 insolito, tenuto in piedi grazie al lavoro delle rispettive difese e da buoni interventi di Frasnelli e "Lao" N’Goc. La rete decisiva è stata realizzata da Maria Leitner nei primi minuti del secondo tempo. Vibrante soprattutto il finale: senza portiere per giocare con 6 ragazze, in pieno count-down l’Agordo le prova tutte creando una mischia all’interno dello slot biancorosso. Batti e ribatti e il disco entra solo pochi secondi dopo il suono della sirena finale. Delusione in casa agordina (troppe le penalità subite, alcune inutili tipo colpi di bastone) e gioia per i primi due punti delle Aquile, entrambe le squadre tuttavia soddisfatte per l’ottima condizione fisica.

Como e Stars Piemonte completeranno la prima giornata domenica 19 ore 18 a Zanica, provincia di Bergamo.