Bolzano – Torino: la cronaca

di Mary Alberghina

Bolzano – Torino 3-1 (2-1; 0-0: 1-0)

Ieri sera sul ghiaccio del Palaonda si sono scontrate il Bolzano Foxes ed il fanalino di coda Torino.
Le due compagini si sono affrontate in uno scontro con poche emozioni, con un Bolzano poco offensivo ed un Torino presente a tratti sul ghiaccio.
Per il Bolzano l’allenatore Fuhrer ha dovuto rinunciare agli assenti Beattie (tornato in Canada in seguito all’infortunio alla mano) e a Tuzzolino che ha assistito alla partita dagli spalti in seguito ai dolori alla spalla.
Bastano due soli minuti per accendere le speranze del Torino che passa in vantaggio con un bel gol di Sodestron che da metà area infila sotto al sette della porta di Muzzatti in primo ed unico gol piemontese.
All’8’02 ci pensa Chelodi, al suo primo centro stagionale, a portare in parità il risultato e dopo una decina di minuti è il suo compagno di linea Dorigatti che, servito dallo stesso Chelodi e da Walcher porta in vantaggio la compagine biancorossa.

Il secondo drittel si apre con un’occasione sprecata da Peruzzo che, dopo uno scambio veloce tra Zisser e Ramoser R. tira fuori.
Altre occasioni per il Bolzano vengono sprecate da Mantovani (servito davanti porta da Egger tira sui gambali), da Peruzzo in più occasioni, da Fernholm che dalla blu tira di polso sulla stecca di Dorigatti che però devia alto, da Ramoser R. che al sedicesimo minuto prende un palo, proprio come il suo compagno Egger trenta secondi più tardi e nuovamente da Fernholm che quasi al termine del tempo di rovescio davanti porta tira sul portiere; per il Torino le occasioni andate a vuoto sono state di Fournier che dalla blu tira di slap su Muzzatti, da Lipponen e da Winkler,andato davvero vicino al pareggio.
Il gol definitivo lo sigla Ramoser F. nel terzo drittel, a soli 3 minuti dall’inizio della frazione finale che in superiorità numerica tira al volo su un passaggio di Ramoser R.
Il Torino non si da per vinto e tenta la conclusione a rete, ma Muzzatti para la prima volta di fortuna in mezzo alle gambe, e la seconda con la spalla.
Al settimo minuto Chelodi tenta la doppietta, ma tira sul portiere ed il disco lasciato libero non viene sfruttato.
È di nuovo il Torino che si porta in attacco, prima con Johanson che tira alto, poi con Winkler che tenta di concludere all’incrocio, ma Muzzatti col “biscotto” salva la gabbia ed infine con Mattila che di slap dalla blu tira alto.
Gli ultimi dieci minuti sono andati tutti a favore del Bolzano che però non allunga il vantaggio nonostante le occasioni avute prima con Egger che riceve un passaggio dalla difesa ed al volo tira fuori, poi con Alderucci che, servito da Egger tira di slap dalla blu ma finisce sul fondo, in seguito con Dorigatti, con Zisser che non mette a segno una deviazione ed in ultimo con Fernholm che serve Chelodi che però tira fuori.
Si conclude pertanto sul 3:1 l’ultima partita di campionato prima dell’impegno per la Coppa Italia e successivamente per la “pausa nazionale”.
Nonostante le pesanti assenze tra le fila biancorosse bisogna sottolineare l’ottima prestazione di Peruzzo che ha dimostrato di essere un giovane talentuoso che presto potrebbe essere pronto per un posto fisso in serie A.
Nei prossimi giorni è atteso l’arrivo del giocatore Nhl Schaefer che dovrebbe rinforzare i biancorossi per l’impegno di Coppa Italia e le voci di mercato vedono il Bolzano in trattativa per altri due arrivi nel capoluogo altoatesino a rinforzo della squadra.