Zhitnik a Kazan

di Davide

Sarà l’aria buona, o più realisticamente i (molti) petrorubli a disposizione, fatto sta che mezza NHL sembra volersi accasare a Kazan, ridente capitale del Tatarstan, una delle repubbliche russe. L’ultimo arrivo in ordine di tempo, dopo Kovalchuk, Kovalev, Arkhipov, Fedorov, Salei, Antropov, Morozov, Kasparaitis, è quello di Alexei Zhitnik, difensore classe ’72, dai Buffalo Sabres. Ingaggiato per tutta la durata del lock out, Zhitnik porta con sè l’esperienza di una carriera più che decennale in NHL, fatta di 882 partite giocate, 81 reti e 315 assists, spesa tra i Sabres e i Los Angeles Kings, dai quali fu draftato come 81 scelta nel 1991.

Nonstante questi nomi l’AK Bars insegue in quarta posizione, lasciando insoddisfatto il presidente, facile prevedere che quello di Zhitnik non sarà l’ultimo arrivo….

Tags: