Altro arrivo al Vipiteno: Jeremy Garrison

Ennesimo acquisto in alta val d’Isarco: si tratta del canadese Jeremy Garrison. Classe 1979, dopo gli esordi nella NCAA si è trasferito in Germania nel 2002 ed ha militato nella terza serie (l’Oberliga) con l’EHC Memmingen e l’ERC Hessfurt e nella seconda divisione (Bundesliga) con l’1. EV Weiden. Dopo aver iniziato questo campionato in UHL, ha deciso di trasferirsi in Italia nella A2. Non è ancora certo se giungerà a Vipiteno questa settimana o la prossima.
Visto che qualcuno sarà rimasto spiazzato dal gran numero di movimenti di mercato operati dalla società rientrata quest’anno nell’hockey senior dopo due anni di pausa per problemi economici, è utile fare un piccolo riassunto di ciò che è successo da inizio stagione ad ora. A settembre il roster prevedeva Roberto Scelfo e Andreas Mussner come portieri, Abe Herbst in difesa, Tom O’Grady e Tray Tuomie in attacco e Jeff Job in panchina. Prima sconfitta ed arriva Rob Donovan in difesa. Dopo due punti in cinque partite, l’allenatore viene esonerato e sostituito in panchina da Haake. Poi c’è l’annuncio del taglio di O’Grady e Tuomie, ma quest’ultimo continuerà a vestire la maglia dei Broncos per più di un mese pur sapendo di essere stato scartato. Le sorprese continuano con l’annuncio di George Kingston sul pancone (ex tecnico NHL) per due settimane perchè Haake non è ancora disponibile. A fine ottobre viene tagliato anche il difensore Abe Herbst che viene sostituito da Kevin Clauson.

All’inizio di novembre vengono congedati i due goalies Scelfo e Mussner, al loro posto Leinonen e Goller. Poi vengono ingaggiati il centro svedese Pontus Morén, indicato come sostituto di Tuomie, e l’italo Frank Demasi . Infine Jeremy Garrison viene messo sotto contratto e Tuomie finalmente lascia il Vipiteno. Lasciamo ai lettori il compito di trarre le conclusioni.