Milano – Alleghe: la cronaca

di Frà:

Milano – Quinta partita in sette giorni per le Vipere di Adolf Insam, dopo la positiva trasferta in Norvegia e la vittoria a Bolzano, è di scena all’Agorà l’Alleghe. Tra le fila della formazione di casa assenti Adams e Chitarroni, tra le Civette non scendono sul ghiaccio Fabrizio Fontanive e Levis. Parte bene il Milano andando in vantaggio dopo 2 minuti e 55 secondi, gol che nasce da uno scambio tra Sundstrom e Savoia sulla linea blu che evitano il fuorigioco, l’italo-canadese passa a Rickmo che segna comodamente. L’Alleghe non sta a guardare e si rende pericoloso con Dell’Olivo che dopo aver ricevuto da Nicola Fontanive, tira ma Eriksson para senza problemi poco dopo ancora le Civette vicino al pareggio, dopo una bella discesa di Suutarinen imbecca Riehl che solo davanti al golie rosso-blu controlla male sprecando una buona occasione, sul ribaltamento di fronte si fa vedere Laszkiewicz che obbliga Riva ad un difficile parata con un tiro preciso. Al 9.51 gli ospiti non sfruttano la penalità di 2+2 inflitta Sasha Meneghetti per una carica scorretta, ci provano sia Lorenzi con un tiro dalla blu che Suutarinen da vicino ma trovano un Eriksson attento, lo stesso finlandese commette fallo di ostruzione riportando le due formazioni in quattro contro quattro, dando la possibilità al Milano di un minuto in superiorità al termine del quale è Busillo a raddoppiare per i rosso-blu, raccogliendo il disco da una respinta di Riva dopo un tiro di Savoia. Al 17.03 l’Alleghe con l’uomo in più sul ghiaccio a due secondi dal rientro di Peca, penalizzato per colpo con bastone, dimezza lo svantaggio con Manuel De Toni abile nel deviare un tiro di De Biaso, spiazzando così Eriksson che si vede battuto. Allo scadere delle drittel è lo stesso De Toni a sfiorare il pareggio, dopo aver recuperato il disco da una leggerezza difensiva della retroguardia milanese, non riesce a superare Eriksson in uno contro uno.

Nel secondo periodo il gioco si fa più veloce ed è il Milano ad andare ancora a segno al 3.20, Lorenzi sfortunato nell’occasione non riesce ad intercettare il disco diretto verso Tkaczuk che si invola verso la gabbia avversaria per poi servire Rickmo che sengna. Passano meno di quattro minuti ed è 4-1 dopo una bello scambio tra Helfer e Felicetti è Savard a scagliare un tiro preciso che colpisce la traversa e poi entra.
Nonostante il passivo subito le Civette continuano a giocare a viso aperto creandosi delle buone occasioni da gol come le azioni verso metà periodo di Fontanive N. e Veggiato D., che però
trovano tutte un Eriksson attento, fino al gol di Lorenzi che dopo aver superato due avversari segna con un tiro preciso sotto la traversa. L’ultima azione del periodo è a favore del Milano con il duo
Smith e Savoia che tira ma Riva si distende e para.
L’ultimo drittel è a favore dell’Alleghe, bravi a sfruttare le occasioni da gol contro un Milano ormai sulle gambe, è così che dopo 53 secondi Fontanive riapre la partita con un tiro dalla blu apparentemente senza pretese che batte il golie rosso-blu distratto e coperto dagli altri giocatori. La risposta è di Helfer che con un tiro preciso lambisce il palo finendo fuori, Molteni raccoglie il disco dal rimbalzo in balaustra dirigendolo verso la gabbia alleghese ma ancora una volta Riva si supera e para. Le Civette ci credono più di tutti Veggiato che al 6.46 solo davanti a Eriksson lo trafigge tra i gambali portando il risultato in parità. La risposta dei padroni di casa è immediata, ancora una volta è Busillo ad andare a segno grazie ad una bella discesa del solito Tkaczuk che lo serve per il momentaneo 5-4, infatti a circa cinque minuti dalla fine è ancora Veggiato a beffare le Vipere
raccogliendo un disco ribattuto da Eriksson su tiro di De Toni per il finale 5-5.

Tags: