Riparte la Superleague

di Ste’:

Riparte la Superleague dopo 12 giorni di stop dovuti alla Karjala Cup di Helsinki dove la nazionale non ha particolarmente impressionato. Molte squadre nel frattempo hanno aggiunto ottimi acquisti al roster. Non cambia molto però per il Neftekhimik che era arrivato al riposo dopo 4 sconfitte consecutive. In casa, contro lo Spartak, ha aggiunto la quinta. Shutout per il goalie della Capitale Volkov autore di ottimi interventi. Le reti di Korsunov, in power play, e di Fedor Fedorov, fratello del celebre Sergei. Ancora una prestazione positiva per la sua linea che si completa di Kolstov e Shalamai. Rimandato l’esordio di Nikolai Khabibulin, in tribuna con la famiglia, nella vittoria del Ak Bars contro la Lokomotiv. Un CSKA rimaneggiato, la pausa non é servita a recuperare gli infortuni, vince a fatica contro il Lada Togliatti. Infatti le reti sono arrivati, la prima a 6 minuti dal termine dell’incontro con un fortissimo slap dalla blueline del difensore Zherdev, che ha poi relizzato la sua personale doppietta a pochi secondi dalla fine con la gabbia del Lada lasciata vuota per l’uomo di movimento in più. Curiosità, entrambi i gol oltre al medesimo autore hanno anche avuto i medesimi assistmen, Mozyakin e Nikulin. Il Salvat Yulaev vince in casa del Molot di misura, pareggio tra Severstal e Metallurg. I padroni di casa non vincono da 7 turni consecutivi e i pronostici ch li davano tra i possibili vincitori della Supeleague inziano a scricchiolare. La Dynamo Mosca espugna il ghiaccio del SKA e si dimostra la squadra più in forma del momento. Il roster comunque é di primo piano, costruito in maniera oculata, in modo da bilanciare ogni reparto. Le reti della vittoria sono state segnate da Skopinstev e Kharitonov.

Tags: