Asiago-Val Pusteria: la cronaca

di Davide Trevisan

Asiago-Val Pusteria 4-7(2-2;2-3;0-2)

ASIAGO-Ennesima batosta subita dall’Asiago all’Odegar: questa vola tocca al Val Pusteria fare festa. Giallorossi che si presentano senza Omicioli, Rigoni e lo squalificato Strazzabosco mentre il Brunico gioca con il secondo portiere Mitterutzner, vista l’assenza di Baur!
Partita brutta e confusa ma con molte occasioni su ambo i fronti; dopo 3 minuti è Scandella ad avere la prima chance, ma la sua conclusione è preda del goalie alto-atesino, capovolgimento di fronte e Reboly un metro prima della blu trafigge un incerto Streit.(0-1)Al 7 minuto arriva il pareggio dell’Asiago per merito di Basso che dalla linea blu supera l’estremo pusterese(1-1).Un minuto più tardi il Brunico ha l’occasione di riportarsi in vantaggio complice uno sciagurato cambio di linea degli uomini di casa ma Streit è bravo ad opporsi di gambale al tentativo di Forget. Al 10° sterile powerplay pusterese e cosi al 14° arriva il vantaggio asiaghese per merito di Tommasello che recupera un disco sulla trequarti e trafigge in diagonale Mitterutzner(2-1).Al 17° travolgente percussione di Fata sulla fascia sinistra e splendido assist per Gauthier che spara addosso al portiere. Nel capovolgimento di fronte è il Val Pusteria a festeggiare ancora una volta grazie ad una conclusione da lontano di Scardoni che supera Streit nell’occasione coperto.

Secondo tempo che si apre con il gol del Val Pusteria realizzato da Bona che in mischia sigla il 3 a 2. La reazione dei giallorossi non c’è e cosi è ancora il Brunico a passare al 27° con Grossi che segna indisturbato con un tiro dal basso verso l’alto. Il quarto gol del brunico sveglia questa volta l’Asiago che si riporta subito in partita un minuto dopo con Scandella che in veronica supera il goalie pusterese. L’asiago insiste e Cooper da ottima posizione non riesce a battere Mitteritzner. Al 30° dopo un occasionissima fallita da Scandella è Narcisi a siglare il gol del pareggio ribattendo in rete una conclusione di Basso. Qui però finisce la partita dell’Asiago che esce di scena la sciando via libera al Brunico che non si fa pregare: al 17, infatti, è Dino Grossi a sfruttare il powerplay battendo Streit per la seconda volta (4-5).
Nel terzo tempo l’Asiago in sostanza non entra in pista e così al 44° Kenny sfrutta il regalo difensivo giallorosso involandosi tutto solo verso Streit e battendolo con facilità(4-6). L’Asiago si fa vivo con Mantese prima e Marchetti poi che da centropista per poco non beffa Mitterninzer. La partita si chiude con il settimo gol dei pusteresi firmato Forget che batte Streit sotto la traversa.
.