Come raddrizzare una montagna?

Cerchi il Berna in classifica e lo trovi appena sopra la linea, con gli stessi punti dei rivali di provincia del Langnau, e non ci credi. Il Berna campione in carica, il Berna di Heatley e Brière, e di un sacco di altri pezzi da 90 o presunti tali, annaspa. Probabilmente la gestione Haworth ha i giorni contati, difficile in ogni caso che il coach mangi il panettone ( o qualunque altro dolce che si mangi a Natale alla BernArena e dintorni). Dovunque sia, il suo predecessore Kent Ruhnke, scaricato senza tanti complimenti dal club alla fine della stagione scorsa, titolo o non titolo, un po’ se la ride.
In meno di sei mesi il Berna è passato dagli altari alla polvere: un tragitto, evidentemente, più facile di quello inverso, anche perché è tutto in discesa.
Un Berna fuori dai playoff: c’è qualcuno che riesce a immaginarselo? Ma attenzione: quando una stagione inizia così male, poi risalire la china è un problema, per qualsiasi squadra. Raddrizzare una stagione storta – la metafora è di Huras – è come raddrizzare una montagna…

da "La Regione" del 6.11.04

Tags: