CAO – Piemonte – Como 2-2. Vendetta Rimandata

di Simone Lottaroli *

All Stars – Halloween 2-2 (1-2/1-0/0-0)

Torino Esposizioni, 6 Novembre 2004 ore 18.30, va in scena l’ennesima puntata della saga All Stars – Halloween. La CAO ripropone la solita e sentitissima sfida, per di più a due sole settimane dalla puntata precedente che si è conclusa con la vittoria delle piemontesi sul ghiaccio di Como.
Naturale pensare che la voglia di rivincita sia tanta, da parte delle streghette comasche che scendono sul ghiaccio tese e concentrate. Peccato che il roster delle lariane sia incompleto, viste le assenze di Rossella Baccolo per motivi di salute e della generosa Valeria Guglielmino, che stavolta non ha potuto lasciare la Sicilia per raggiungere le compagne.
Linee rimaneggiate per coach Pagetti quindi, ma ciò non toglie la sete di vittoria alle Halloween. Stars invece in formazione tipo.
Il primo periodo parte in modo contratto. Nessuna delle due formazioni intende scoprire da subito le proprie carte e infatti si vede poco gioco e cambi frequenti di linea. Il ritmo è comunque alto fin da subito e si vede che le giocatrici non hanno intenzione di lasciarsi sfuggire neanche un’occasione. La prova la dà al 10.20 la piemontese De Biasio. Su assist della compagna Costa scocca un tiro che seppur debole, rimbalza sulla spalla del portiere comasco Traversa e si insacca indisturbato nella gabbia ospite. Lo sconcerto nelle fila lariane è tanto, anche perché la marcatura giunge in un momento di relativa calma della partita e non come coronamento di una fase di pressing avversario.

Lo svantaggio però ha l’effetto di una sveglia per le streghette, che da quel momento decidono che è ora di far vedere le proprie capacità. La reazione è forte e porta a vari tentativi di incursione verso la gabbia avversaria. Ci provano la Gosetto, ma anche la Angeloni con precisi tiri da lontano, nonché la Fiorese e la Aprile. Alla fine però è la Colombo che trova il colpo vincente: al 14.13 ribatte in rete un tiro della Beretta e impatta il risultato. La sfuriata comasca non è alla fine, anzi il pressing continua e dà ancora i suoi frutti al 17.15, quando la Aprile sfrutta ancora una volta da brevissimo raggio l’ennesimo assist della Beretta. La sirena manda quindi le squadre al riposo sul 2 a 1 per le ospiti.
Secondo tempo ancora con inizio vivace. Stavolta però sono le padroni di casa che iniziano a spron battuto per cercare l’immediato recupero. L’operazione purtroppo ha successo, in quanto la squadra comasca non riesce a far uscire il disco dal proprio terzo difensivo. La prima linea piemontese compie il proprio dovere fino in fondo e pareggia nuovamente al 4.56 con la De La Forest su assist della Carignano. Nessuna delle formazioni impegnate intende farsi da parte e infatti l’incontro prosegue su ritmi altissimi. Ciò che impedisce un maggior numero di tiri verso le gabbie avversarie è la prontezza di entrambe le difese. Si fanno onore quindi le nostre Fiorese, Angeloni, Dionisio e la rientrante Villa, che nulla concedono alle discese offensive e anzi riportano con insistenza il disco nel terzo d’attacco lariano. Solo la fine del tempo sancisce una relativa tregua fra le due compagini.
Dopo l’intervallo le ostilità riprendono infatti senza sosta. Le streghette, rinfrancate da due settimane di preparazione atletica non hanno cali fisici e attaccano senza sosta la gabbia piemontese. La squadra di casa può solo difendersi e riesce a portare azioni offensive solo sfruttando le numerose penalità inflitte alle comasche, che comunque anche in situazione di svantaggio numerico riescono a rendersi ugualmente pericolose. Quando la situazione si riporta in parità, ciò che viene a mancare è il tempo. Le Halloween attaccano senza interruzzione la gabbia avversaria sia con tiri dalla distanza che da corto raggio. È un assedio vero e proprio che però non porta al meritato risultato. L’incontro termina sul 2 a 2 e per le streghette comasche la vittoria sulle Stars è rimandata alla prossima occasione.
Il bilancio per le lariane è comunque incoraggiante. La Aprile e la Colombo si stanno rivelando importanti nell’economia della squadra, segnano con regolarità e creano numerose occasioni da gol. La Beretta, che ha dalla sua una buona struttura fisica, ha realizzato entrambi gli assist della sua squadra e migliora ad ogni incontro. La difesa si sta dimostrando sempre più granitica con la Fiorese e la Dionisio che non cedono nulla alle avversarie e la Anegloni che oltre a questo è capace di tiri potenti e precisi. Infine la Villa, oltre alle note capacità in retroguardia, si è anche prestata con dedizione al ruolo di attaccante, che ha svolto con altrettanta precisione e talento.
* Addetto stampa Halloween Como