Dopopartita Lugano – Servette: intervista ad Andreas Johansson

di Ste’

HockeyTime:"Partita molto bella che ad un certo punto avreste potuto anche vincere."
Andrea Johansson:"Abbiamo giocato davvero bene, peccato per me essere uscito dopo il primo periodo ma questo ginocchio e da più di una settimana che mi da dei problemi. Comunque sono contento per la squadra abbiam osegnato anche parecchio, il Lugano però é più forte e giustamente ha vinto."

HT:"Avevi già giocato in Svizzera (Berna stagione 2000/01), é cambiato qualcosa da allora in NLA ?"
AJ:"No, pressapoco il livello é lo stesso, poi sai quest’anno ci sono gli NHLers a causa del lockout che inevitabilmente innalzano il livello quindi difficile fare un’analisi precisa. Comunque penso in Svizzera ci siano giocatori di ottimo livello."

HT:"Come mai non hai firmato per il Färjestad o per un altro team in Swedish Elite League ?"
AJ:"Per una serie di ragioni, alcune contrattuali, dovute anche al fatto che alcuni ti chiedo di giocare praticamente gratis, e io non voglio giocare gratis, spero tu possa capirmi in questo. Conoscevo la Svizzera e il Servette mi ha proposto una buona opportunità e ho deciso di coglierla."

HT:"Speri di continuare a giocare in NHL ?"
AJ:"Si, probabilmente la prossima stagione."

HT:"Non mi sembri molto confidente del fatto che il lockout finisca a breve."
AJ:"Credo sarà un lungo lockout, forse più di quanto ci si possa immaginare."

HT:"Dove può arrivare questo Servette in Campionato ?"
AJ:"Penso arriveremo tra le prime otto e ci qualificheremo per i playoffs. E poi ricomincerà un nuovo Campionato, nei playoffs tutto può succedere. Probabilmente noi arriveremo 7imi e troveremo subito Berna o Davos ma la loro vittoria non sarà scontata. Per adesso dobbiamo concentrarci e ottenere la qualificazione ai playoffs, poi si vedrà…"

HT:"Prendendo la partita di stasera Lugano ha dimostrato di essere superiore sia nei singoli che tecnicamente, ma con il vostro gioco fisico siete riusciti a rimontare 3 gol in 120 secondi e potevate anche vincere."
AJ:"Abbiamo alcuni giocatori davvero solidi fisicamente e se sapremo usare questa caratteristica nel modo giusto sarà fondamentale, specialmente nei playoffs."

Ringraziamo Andreas Johansson e il Genève-Servette Hockey Club per la disponibilità.

Tags: