Milano-Renon: la cronaca.

di Francesco.

MILANO – Partita valida per la nona giornata di campionato, si scontrano sul ghiaccio dell’Agorà la corazzata Milano contro la rivelazione Renon.
Primo periodo alquanto guardingo, da una parte i Vipers che conducono il gioco dall’altra il Renon ben messo sul ghiaccio pronto a chiudere tutti gli spazzi.
Poche le occasioni da segnalare, successivamente
all’arrivo di Ale al 3.25 viene fischiata una penalità
ad Eriksson per ritardo del gioco, in panca Sundstrom
al suo posto, durante la superiorità contropiede di Adams che tira fuori, subito dopo si fa pericoloso il Renon con tre tiri in rapida successione. Al 13.35 veloce azione di Chitarroni che si invola verso la gabbia avversaria ma tira
addosso al portiere, quattro minuti dopo pericoloso tiro dalla blu di Smith deviato involontariamente fuori da Felicetti.
Il secondo periodo parte con un tiro di potente di Chitarroni che finisce fuori, nei minuti successivi è il Renon ad affacciarsi in attacco in modo più deciso. Al 7.54 azione solitaria di Smith, dopo aver ricevuto il disco nel terzo milanese ed aver saltato un avversario lascia partire un forte tiro dalla blu del Renon, sulla respinta di Maund, il difensore del Milano ci riprova ma il secondo tiro viene deviato fuori da un difensore sbilanciando pericolosamente il proprio portiere. Dopo una penalità per parte dove non succede nulla, il Milano spinge di più e le occasioni da gol aumentano, al 11.35 scambio veloce tra Sundstrom e Tkaczuk che tira ma para Maund, al 13.00 è Laszkiewicz a trovarsi da solo davanti al portiere avversari che blocca e nell’azione successiva Chitarroni devia sotto porta ma ancora una volta il golie del Renon si fa trovare attento.

Al 14.40 il Milano passa in vantaggio, Sundstrom superata la
blu scaglia un tiro potente che si infila sopra la spalla sinistra di Maund. I padroni di casa continuano a pressare,
il Renon si fa vedere in attacco con rapide azioni di contropiede come al 16.23 Gauvreau impegna Eriksson che deve superarsi quando Ramoser cerca di beffarlo sulla sua respinta. Ma al 17.59 è ancora il Milano a segnare con Laszkiewicz, il polacco dopo aver ricevuto il disco da Felicetti segna tirando alla destra di Maund.
L’ultimo periodo si apre con una occasione per il Renon in superiorità numerica, con Ansoldi che sbaglia davanti alla gabbia milanese tirando fuori. Al 7.07 terzo gol dei Vipers
a costruirlo è Tkaczuk che supera due avversari e appoggia per Sundstrom che segna, venti secondi dopo il cambio del
portiere da parte degli ospiti con l’ingresso di Kelleher.
Al 14.01 il gol in superiorità numerica del nuovo arrivo Huber, dopo aver fatto girare il disco tra attaccanti e difensori, il numero 7 del Renon trova lo spazio per segnare. Poco meno di un minuto dopo è ancora Laszkiewicz a segnare a porta vuota fissando così il risultato sul 4-1 per il Milano.

Tags: