Ehwl – Agordo ancora in testa

di Marco Depaoli

Vola l’Agordo nella quinta giornata dell’Ehwl. Vola alto classifica, ancora al primo posto in compagnia di Sabres e Maribor. Secondo miglior attacco del torneo, quarta vittoria consecutiva sabato per 5-3, risultato rimasto in bilico solo grazie agli interventi dell’estremo difensore avversario in serata di grazia. Partita non facile, contro le agguerrite salisburghesi che già avevano messo in difficoltà il Bolzano nel match d’apertura.
In vantaggio già al 4° minuto con Clara Vallazza, e raggiunto poco dopo, l’Agordo negli ultimi 75 secondi del primo tempo è riuscito a realizzare la doppietta che avrebbe potuto essere un valido ko per le austriache. Invece nella parte centrale della gara le solite Oberhuber e Pancakova (in powerplay) costringono l’Agordo a cominciare da capo. Nel terzo tempo le venete riescono però ad uscire dal pantano con la linea Da Rugna-De Rocco-Zandegiacomo che fissa sul tabellone un 5-3 e consente alle agordine di mantenere il primato in classifica.

Molto sfortunato invece il Bolzano che ha sfiorato il colpaccio nei confronti della favoritissima Sabres Vienna, 25 reti fatte nelle 3 partite precedentemente disputate, con sole 7 reti subite. Un curriculum che non ha impedito alle Eagles di provarci, sfruttando anche l’impegno viennese del giorno dopo in Bundesliga contro le Angels di Innsbruck. Le aquilotte riescono addirittura a fare la partita (il portiere viennese Sandra Borschke è riuscita a mettere una pezza a ben 57 tiri arrivatigli contro) con Maria Leitner che porta il Bolzano addirittura in vantaggio (in powerplay) al 17°. Nella ripresa l’attacco austriaco si sveglia e ribalta il risultato con Altmann e Kantor, rispettivamente terza e prima nella classifica marcatori con 9 e 13 centri. Ma lo svantaggio dura poco perché un più tardi la Leitner inverte i ruoli e fornisce l’assist vincente a Franziska Schatzer per il 2-2. La seconda frazione termina con eterni penalty killing ma la doccia fredda arriva nel terzo periodo a soli 9 minuti dal termine per mano di Belinda Strer: 2-3. A nulla serve l’assalto finale in powerplay.
Le Eagles rimangono al quarto posto a 4 punti dal terzetto di testa. Nei bassifondi si smuove Budapest, 5-1 sul Klagenfurt. Ancora al palo anche le Flyers di Vienna, sconfitte 1-10 dal Maribor.
Il prossimo turno non dovrebbe creare sconvolgimenti in testa alla classifica. L’Agordo affronterà la trasferta più lunga in terra magiara mentre il Bolzano salterà il turno per l’impegno in Coppa dei Campioni. Sempre il 16 inizierà finalmente anche la stagione delle Halloween Como e dell’All Star Piemonte, per la Coppa delle Alpi Occidentali.

HC Eagles Bolzano – EHV Sabres Vienna 2-3 (1-0, 1-2, 0-1)
EHC Vienna Flyers – HK Terme Maribor 1-10 (0-4, 0-3, 1-3)
Agordo Hockey – The Ravens Salisburgo 5-3 (3-1, 0-2, 2-0)
UTE Marilyn Budapest – DEC Dragons Klagenfurt 5-1 (1-1, 2-0, 2-0)

Classifica: Maribor, Sabres Vienna e Agordo (+1 partita) 8 punti, Bolzano 4, Salisburgo (-1) e Budapest 2, Flyers Vienna e Klagenfurt 0