Fassa-Valpusteria: la cronaca

di Silvano Ploner

ALBA DI CANAZEI – È una vittoria dal sapore particolare quella ottenuta dal Fassa a danno del Brunico-Val pusteria. Per la prima volta nella loro storia infatti i ladini si trovano a guidare in solitaria la classifica del massimo campionato di serie A. Squadra e tifosi, per la verità sempre molto pochi quelli presenti sulle tribune del Gianmario Scola, si godono pertanto questo momento magico con la consapevolezza che presto le grandi favorite del torneo aumenteranno il ritmo e tutto diventerà più difficile. Nell?attesa tuttavia i ragazzi di Ron Ivany (questa sera in tribuna assieme a capitan Margoni per scontare il primo di due turni di squalifica) hanno dimostrato di aver già raggiunto una buona amalgama, soprattutto con il trio Felicetti-Rochefort-Rymsha, e una discreta fluidità nel gioco. Il 5 a2 finale è un risultato che rispecchia fedelmente ciò che si è visto in campo e che avrebbe potuto rivelarsi ancora più largo se solo i padroni di casa fossero riusciti sfruttare almeno una delle numerosissime superiorità numeriche di cui hanno goduto. Di certo dal Brunico ci si aspettava qualcosa di più, in virtù anche del lusinghiero avvio di stagione che aveva portato i lupi in testa alla classifica appaiati allo stesso Fassa. La resistenza invece è stata piuttosto tenue e non conta il fatto che solo nel secondo e terzo drittel i padroni di casa abbiano messo il sigillo sul match, perché anche nella prima frazione giocata punto a punto, sono sempre stati i padroni di casa a dare l?impressione di controllare agevolmente quello che accadeva sul ghiaccio.

Sul fronte mercato intanto è di ieri la notizia dell?ingaggio da parte della Levoni di Halikidis George, nato  a Newmarket,OntarioU.S.A il 18/06/1982, di doppia Cittadinanza Canadese/Greca, proveniente dalla squadra nordamericana dei Poria Riversen e che andrà a rinforzare il reparto arretrato.