Slovacchia: Extraliga

di thr

Dopo la disastrosa World Cup chiusa con un pessimo ranking (tre giocate e tre perse), il 17 settembre
ha preso il via l’extraliga Slovacca presentando, al pubblico della giovane repubblica, la novità del
ritorno a casa dei giocatori NHL. Grazie al lockout nordamericano, il campionato si è arricchito di 11
giocatori, ecco l’elenco diviso per squadre:

Kosice: Jiri Bicek, Ladislav Nagy, Martin Strbak.
Liptovsky Mikulas: Martin Cibak.
Skalica: Miroslav Zalesak, Josef Balej.
Dukla Trencin: Marian Gaborik, Pavol Demitr, Marian Hossa.
Zilina: Ronald Petrovicky.
Slovan Bratislava: Lubomir Visnovsky.

Sicuramente la più accreditata al successo finale sembrano essere i campioni uscenti del Dukla di
Trencin grazie all’arrivo dei tre NHLer e di un fortissimo reparto offensivo che in sei giornate ha
messo a segno una media di 5 score a partita limitando i danni a soli 9 score. Validissimo avversario,

almeno dalle battute iniziali, si candida il Kosice.

Naturalmente, sulla ST Extraliga, aleggia lo spettro del rinizio della nhl, staremo a vedere!

Ieri si è giocata la settima di campionato che non vedeva in campo le prime due in classifica, il
Dukla e lo Zvolen.

Davanti a poco più di 1400 persone i padroni di casa del MsHK SKP di Zilina battono di misura il HK 32
VA Liptovský Mikulás.
sono gli ospiti del Mikulàs ad andare in vantaggio nel primo terzo, grazie al secondo score stagionale
di Kriska Martin che al 6.04 mette il disco dietro le spalle di Jan Laco. Ma i padroni di casa
rispondono solo al secondo terzo ed esattamente al 35.36 minuto in superiorità numerica, Resetka Pavol
(Beran, Lazo) iscrive il suo primo score stagionale per il momentaneo pareggio. Ma a poco meno di due
minuti alla fine della partita Beran Michal (Lazo, Kontsek) trafigge Miroslav Simonovic portando alla
vittoria la squadra di Ronald Petrovický ancora a secco nella ST Extraliga.

Il HC Kosice vince contro un HKm Nitra che ha provato a reagire passando in vantaggio durante il
secondo periodo.
Davanti a 1900 persone al 07:27, il difensore del Kosice Nádasdi Tomas (Kmit) in doppia superiorità
trafigge l’estremo del Nitra. Nitra che non ci sta e colpisce per ben due volte Imrich Petrík al 29:39
col difensore sinistro Vladimir Vlk (Vozdecký, Stefanka) suo primo score, e al 38:46 con il centro
Miroslav Stefanka (Cacho, Poljacek). Ma nel terzo periodo tre minuti piegano la rimonta del Nitra ad
opera di Tomas Bulík (Jencík) al 41:59 e di jiri Bicek (Vantroba, Strbák) al 45:52.

Lo scontro di bassa classifica vedeva contrapposte lo HC SKP Poprad contro HK Spartak Dubnica. Davanti
a 1469 la partita offre le segnature solo durante il primo periodo. Appena dopo 03:07 Jurai Faith
(Klepác) apre le segnature diventando leader della propria squadra. In superiorità a 11:59 l’ala
destra Miroslav Ihnacák (Klepác, Faith) mette fine all’incontro.

Compito difficile invece per lo HK 36 Skalica che ospitava lo HC Slovan Bratislava di Lubomir
Visnovsky. Partita comunque avvincente per i 3200 spettatori. Ma sono i primi due terzi di gara che
decidono il match. E’ lo Skalica che passa subito in vantaggio andando negli spogliatoi lasciando sul
tavolo dei giudici un 2 a 1 maturato con gli score di Roman Kelner (Komárek) al 07:27, e di Tibor
Visnovský (Kelner) al 14:27. Reti inframezzate dal temporaneo pareggio dello Slovan grazie al
difensore Petr Pavlas (Kulha, Macho) al 13:21. Secondo tempo che vede gli ospiti andare prima a
pareggiare con Martin Hujsa (Kulha) al 27:57, e a vincere con il puck in rete grazie allo score di un
altro difensore Jan Horácek (Skoliak, Junas) che al 38:36 mette fine alle speranze del colpaccio dello
Skalica.