Al via il 71° campionato. Presentazione 1ª giornata

di Francesco T.

I campioni d’Italia ricevono il Brunico, per le Vipere dopo aver subito la sconfitta nella Supercoppa Italiana è forse il miglior modo per iniziare. Visto la differenza di organico delle due squadre il risultato pare scontato, ma di sicuro i Lupi combatteranno fino alla fine.
Il Bolzano protagonista di questo inizio stagione sia in campo che nel mercato affronterà il Torino al Palaonda. Nelle Volpi faranno il loro esordio Muzzatti in porta e NHLer Jamie Lundmark in attacco. Il Torino dopo la ’rifondazione’ si presenta con molte novità sul ghiaccio, da seguire i finnici Aalto, Mattila, Kallio e Karhula.
Il Fassa ospita l’Alleghe ed è subito derby. I padroni di casa lo scorso campionato hanno ottenuto un ottimo terzo posto e ripartono senza importanti pedine come Eriksson, Popadynetz e Chelodi approdati altrove.
Per quest’anno i dirigenti puntano su tre svedesi under-21:  Carlsson che si alternerà con Carpano in porta, Torgersson in difesa e Bjorklund in attacco, da segnalare anche il canadese Steve Rymsha con esperienza in ECHL (USA) e in Bundesliga (GER). L’Alleghe ha ben figurato nelle partite pre-campionato dimostrando una buona intesa tra i  giocatori e compattezza di squadra, il valore aggiunto quest’anno potrà essere dato dal nuovo arrivo nella gabbia, il finlandese Riksman Juuso.

Il Cortina fa tappa a Varese. I veneti, la sorpresa del passato campionato, è una delle canditate al tricolore.
Il forte NHLer Matt Cullen guiderà l’attacco dove troviamo anche Peter Ström arrivato dai Frolunda Indians, una delle squadre più forti della massima divisione svedese. Esordiscono anche i tre ex asiaghesi Gravel in porta, Da Corte in difesa e De Bettin in attacco.I Mastini quest’anno puntano ai play-off, la squadra ha tenuto le pedine migliori e ha acquisito giocatori importanti come Ivan Matulik e dei giovani come Pittis, Sisca e Rigamonti.
Conclude la giornata lo scontro tra Renon e Asiago. Gli ospiti nonostante le molte partenze e l’apparente ’ridimensionamento’ rimangono una delle squadre più forti. In attesa di un miglior equilibro della squadra possono contare sul velocissimo NHLer Rico Fata senza dimenticare Scandella e l’arrivo di Drew Omicioli.
Il Renon, squadra compatta, è composta da ottimi giovani con l’inserimento di alcuni stranieri dotati di buona tecnica ed esperienza e ha le carte in regola per diventare la sorpresa di quest’anno.