Asiago Alleghe: il commento

di Trevi

Quarta uscita stagionale e primo pareggio per l’Asiago che all’Odegar impatta con un cinico alleghe che si dimostra abile a sfruttare i numerosi errori dei giallorossi.
Da segnalare l’esordio della stella nhl rico fata(buona prova la sua!) e dell’ex bolzanino Drew Omicioli (1 gol e 1 assist).
Match che decolla subito con Dell’Olivo che impegna Lobbia abile ad opporsi anche al rebound di Da Tos.
Risponde l’Asiago con Omicioli prima e Mantese poi che esaltano i riflessi dell’ottimo goalie alleghese.
All’ottavo minuto l’alleghe gioca il primo powerplay (Hard in pancapuniti) e lo sfrutta al minuto 9’38" con Lino De Toni abile ad infilare Lobbia tra i gambali dopo essersi impossessato di un disco non liberato da Marchetti.
La reazione dell’Asiago è sterile e così Veggiato al 14’approfitta di una dormita di Cooper per infilarsi al centro della difesa e servire a De Toni il comodo 2 a 0.

Il doppio svantaggio scuote i giallorossi che si affidano ai due esordienti per accorciare le distanze:al 18’ Drew Omicioli scende sulla destra e serve a Fata il disco del 2 a 1 che la veloce ala canadese trasforma; passano 5 secondi e Scandella (anche lui all’esordio stagionale reduce dal camp con Vancouver) si destreggia abilmente in area ma il suo tiro incoccia la traversa.
Chi si aspetta nel secondo tempo un Asiago pimpante alla ricerca del pareggio si sbaglia perchè al 23’ Veggiato batte Lobbia con un bel diagonale da circa 3 metri; passa un minuto ed il palo salva l’Asiago dal quarto gol su iniziativa di Fabrizio Fontanive abile a sfruttare l’ennesimo errore della retroguardia giallorossa!
L’Asiago a questo punto si scuote e l’idolo di casa Rigoni fallisce l’1 contro 0 con Riksman al 26’ ;i giallorossi giocano poi due minuti in doppia superiorità numerica ma i tiri dalla blu di Fata,Cirone e Cooper sono pinzati ottimamente dal goalie agordino!!
Al minuto 31 discesa sulla sinistra di Gaulthier che attende l’inserimento di Omicioli che realizza con un bel diagonale. Al minuto 34 Cirone imbecca Rigoni che fallisce nuovamente il duello ravvicinato con Riksman.
Secondo tempo che si chiude con l’iniziativa del capitano delle civette che si vede respinto il tiro a botta sicura da un bell’intervento di Lobbia.
Il terzo tempo si apre con il pareggio giallorosso: Mosele imbecca alla grande Rico Fata che si presenta solo davanti a Riksman: il portiere chiude quasi tutto lo specchio della porta,quasi perchè Fata mette il disco di giustezza nell’unico varco lasciato libero tra palo e gambale.
Le due squadre si accontentano e non sfruttano i powerplay a disposizone; così le uniche note sono la parata di Riksman su tiro di Cirone e il miracolo di Lobbia a 1 minuto dalla fine quando sventa la bordata dalla blu di Borzik.