Svizzera. 2nda giornata LNA e LNB: risultati e commenti.

di Giò

Risultati LNA

Berna-Friborgo 5-0 (1-0;2-0;2-0)
Losanna-Zugo 7-5 (1-0;3-2;3-3)
Rapperswil-Davos 4-2 (2-1;1-0;1-1)
Servette-Langnau 2-0 (0-0;1-0;1-0)
Zurigo-Kloten 4-2 (1-1;2-0;1-1)
Lugano-Ambri Piotta 5-1 (1-0;3-1;1-0)

Seconda giornata di campionato nella quale non sono mancate le sorprese. Il Lugano si impone agevolmente nel primo vero derby stagionale battendo nettamente i cugini dell’Ambri Piotta. Partita senza storia con i bianconeri in vantaggio al 4.30 con Botta dopo una bella discesa di Nummelin. Un primo periodo a senzo unico dove mai l’Ambri ha dato l’impressione di poter entrare in partita. Il secondo terzo inizia sulla falsa riga del primo con il Lugano che continua da dominare e al 22.38 è Fuchs a raddoppiare per i padroni di casa. A questo punto il pubblico spera di non vedere il solito crollo della squadra bianconera che al contrario continua a macinare gioco e a sprecare occasioni su occasioni. Al 28.09 è Ryan Gardner a mettere a segno la terza rete su assist di Peltonen. Al 35.26 L’Ambri trova la rete della bandiera al 35.26 con Toms, anche se in realtà si tratta di un’autorete di Vauclair. Quando al 38. Baldi viene punito con un 2+2 il Lugano cerca di allungare nuovamente ma alcune veloci, le uniche, azioni in contropiede dei leventinesi creano qualche apprensione. Al 38.41 comunque ci pensa Gardner a chiudere l’incontro con la rete del 4-1 in superiorità numerica.

Il terzo tempo è pura accademia con i bianconeri ad offrire alcune spettacolari manovre al loro pubblico ed un Ambri incapace di creare qualche grattacapo alla squadra bianconera. Al 56.41 il giovane Christen mette la cigliegina sulla torta realizzando la rete del 5-1. Il Lugano ha dimostrato ancora una volta che per i cugini alla Resega non c’è niente da fare, ma si deve dire che se l’Ambri sarà quello visto a Lugano ben difficilmente potrà raggiungere i play off, troppo abulico e troppi gli errori individuali della squadra per sperare in un risultato positivo su una pista come quella di Lugano.
Il secondo derby della giornata, quello della Sarine, giocato a Berna davanti ai "soliti" 16771 della BernArena ha visto la netta vittoria del Berna che è andato a rete a scadenze regolari con Rutheman (10.) Schrepfer (23.) ancora Schrepfer (31.) Bordeleau (46.) e Thomas Ziegler (51.)
Continua a deludere lo Zugo che dopo la sconfitta interna con il Servette si inchina anche sulla pista del sorprendente Losanna, tutt’ora imbattuto in campionato. Losanna sul 3-0 al 31. grazie alle reti di Boileau al 13, Tuomainen al 28 e Slehofer al 31 minuto appunto. Poi lo Zugo cerca di rientrare con lereti di Petrov al 33. e Camichel al 36.ma nienche un pimuto dopo il Losanna riporta a due le reti di vantaggio con Zenhäusern.
All’inizio del terzo tempo Landry sembra chiudere la partita ma un nuovo colpo di coda degli ospiti porta il punteggio sul 5-4 grazie alle reti di Casutt al 44. e Fischer al 49. A quel punto la partita si accende e al 58. ancora Boileau realizza la rete del 6-4 prima che Fischer riaccenda le speranze dello Zugo al 60. Ma ubito dopo, tolto il portiere, gli svizzero centrali subiscono la settima rete che non permette più discussioni sul punteggio.
Sorpresa a Rapperswil dove il Davos viene battuto da una squadra che non ha sfigurato davanti alla squadra delle star. Rappi in vantaggio al 7. con Morger ma raggiunto al 10. da Ambühl. Roest riporta in vantaggio i padroni di casa al 14. e Walser triplica al 31.
A questo punto si svegliano i grigionesi ma senza lucidità non riescono a perforare la difesa del Rappi fino al 57. quando Rick Nash ottiene la rete della speranza. Speranza vana perché al 60 Eloranta chiude ogni discorso. Da notare per il Rappirswil la rete e tre assist del finnico Eloranta.
Il Ginevra Servette continua la sua marcia in testa alla classifica battendo in casa il Langnau. Di Bezina al 39. e Gobbi al 60. le reti. I ginevrini sono l’unica squadra di A a non avere ancora subito reti dopo le prime due giornate di campionato. Il Record del Lugano dello scorso anno trema.
Nel terzo derby della serata, infine, lo Zurigo ha avuto la meglio sul Kloten per 4-2. In vantaggio i padroni di casa con Petrovicky al 10. e raggiunti al 18. da Jokinen. L’allungo dei Lions arriva a cavallo di metà partita con le reti di Stirnimann al 26. e Tiegermann al 31. Il Kloten ci prova ma trova solo la rete della speranza con Lemm al 57 prima che Stirnimann chiuda il discorso al 60.
Dopo le prime due giornate la classifica vede un po’ sorprendentemente il Servette e il Losanna in testa a punteggio pieno con il Berna e lo Zugo ancora fermo al palo, queste sono le sorprese. La prossima giornata, martedì, prevede lo stuzzicante derby romando tra Friborgo e Servette, Ambri-Berna, Kloten-Lugano, Losanna-Davos, Langnau-Zurigo e Zugo-Rapperswil.

Risultati LNB

Sierre-Olten 3-3 dts
Turgovia-Grasshoppers 5-3
Basilea-Visp 0-1
Chaux-de-Fonds – Langenthat 3-3 dts
Coira-Bienne 2-5
Forward Morges-Ajoie 2-1

In serie B continua la sorprendente marcia del neopromosso Forward Morges. Il Bienne si riscatta della sconfitta della sera prima andando a vincere a Coira mentre il Basilea si fa sorprendere in casa dal Visp.

Tags: ,