Sharks-Flames, gara 5 : Presentazione

Di Matteo Bertoni

Stanotte (alle 4 ora italiana) allo Shark Tank di San Jose, con aggiornamenti ad ogni fine di periodo in tempo reale su hockeytime.net, si gioca gara 5 di questa intensa ed imprevedibile serie.
Dopo le 2 convincenti vittorie degli Sharks a Calgary, la serie e’ tornata in parita’ , ed ora quattro fattori potrebbero influenzare questa gara 5 ed il resto della serie:

1 – Fattore campo: e’ diventato assolutamente controproducente per entrambi i team, dato che gli Sharks hanno perso le ultime tre partite casalinghe, mentre i Flames hanno un record assolutamente negativo al Saddledome durante tutti i playoff (e nessuna squadra vincitrice della Stanley Cup ha finito la postseason con un record casalingo negativo).
2 – “Momentum”: gli Sharks sono venuti fuori da una situazione quasi disperata grazie al loro solito gioco veloce ed incisivo, e aumentando il fattore “gioco fisico”. Ora l’inerzia e’ tutta dalla loro parte e Calgary, come dimostrano le risse che hanno fatto da corollario a gara 3 e 4, pare molto nervosa.
3 – Primo gol: in ogni partita della serie, chi ha segnato per primo ha poi vinto la partita.
4 – Portieri: in gara 1 e 2 Kiprussof e’ stato dominante, mentre Nabokov sembrava l’ombra del portiere che aveva annullato l’attacco di Colorado in semifinale. In gara 3 e 4 la situazione si e’ letteralmente ribaltata, ed il portiere finlandese e’ stato addirittura sostituito nel terzo periodo dell’ultima gara, dopo aver subito ben quattro reti in meno di 20 minuti (gli Sharks hanno eguagliato il record di franchigia di gol in un periodo in post-season). Chi sara’ mentalmente piu’ preparato per l’importantissima gara di stasera?

Considerando tutte queste variabili, un pronostico diventa veramente impossibile da farsi.

Tags: