DEL – Il Francoforte pareggia la serie

di Gianpaolo

Quello riuscito ai Frankfurt Lions questa sera è un piccolo capolavoro. Il modo in cui hanno battuto una squadra forte come gli Eisbären Berlin, cioè dominando per lunghi tratti l’incontro con la voglia di lottare su ogni disco e di gettare il cuore oltre l’ostacolo, ha fatto capire a tutti che l’esito della serie di finale non è così scontato come poteva apparire alla vigilia. Tra i pali degli Eisbären resta fuori per turnover Oliver Jonas e rientra Richard Parent. Nei primi minuti del match al goalie del Quebec sarà sembrato di vivere in un incubo: tiro in porta di Young che non riesce a bloccare, sul disco piomba Mike Harder che lo trafigge (1’12’’). Pochi istanti dopo è la quarta linea degli Eisbären a confezionare il pareggio: Busch serve Florian Keller che lascia partire una conclusione senza pretese che sorprende nettamente Gordon e s’infila in rete dopo aver colpito il palo interno (2’04’’). Ma pochi secondi dopo Beaufait scivola goffamente a centro pista: Gosselin si impossessa del puck e scappa via, salta in velocità Shannon e lascia partire un tiro imparabile per Parent: al 2’27’’ è 2-1 per Francoforte. Poi Bresagk conquista un puck in zona neutra, entra nel terzo offensivo in posizione di ala destra e lascia partire un tiro che si infila tra i gambali del goalie ospite (4’14’’). Il bilancio di Parent fino a questo momento è di sei tiri e tre reti subite, ma per fortuna degli Eisbären da questo momento le sue parate si susseguono a ripetizione ed impediscono ai Lions di andare ancora in rete. E il Berlino? Si vede solo in powerplay nel terzo difensivo del Francoforte, tre situazioni di superiorità (anche per un minuto e 8 secondi con due uomini in più) ma c’è solo il palo di DuPont. Il tempo si chiude con il vantaggio ampiamente meritato dei padroni di casa. Nel secondo drittel i Lions non riescono più a produrre quel forchecking che aveva mandato in crisi la difesa avversaria ed il match si fa più equilibrato. E’ ancora la quarta linea degli Eisbären a confezionare il gol della speranza: Busch salta Perrson e mette il puck al centro per Antons che accorcia le distanze (5’55’’). Tutto ancora aperto, ma nel terzo tempo la svolta. Al 9’43’’ DuPont alza inspiegabilmente il bastone contro un avversario che rimane sul ghiaccio sanguinante: al capoarbitro Lichtnecker non resta che decretare penalità partita. I Lions sfruttano nel migliore dei modi i cinque minuti di superiorità numerica andando in rete al 10’41’’ con Norrisch che sorprende Parent tra i gambali. Al 13’06’’ Florian Keller si fa dare due minuti per carica alla balaustra regalando a Francoforte più di un minuto e mezzo di cinque contro tre: Lebeau non si fa sfuggire l’occasione di chiudere la gara (14’11’’). Sugli spalti ci si diverte con la "ola" e alla sirena finale è festa grande per la splendida vittoria che interrompe la serie positiva degli Eisbären mai sconfitti fino ad ora in questa serie. Lunedì sarà gara 3 a Berlino.

Frankfurt Lions – Eisbären Berlin 5-2 (3-1, 0-1, 2-0)
La serie è sull’1-1.

Tags: ,