Svizzera: si comincia a fare sul serio

di Alberto Possieri (www.hockeyin.com)

Saranno Friborgo-Gottèron, e Ginevra-Servette le avversarie rispettivamente di Lugano e Ambrì nei quarti di finale dei play-offs, che cominceranno da martedì 3 marzo al meglio delle sette partite.

Il quadro si completa con Berna – Zugo, e il quarto più affascinante, ed equilibrato tra Davos e ZSC Lions, compagini protagoniste delle ultime stagioni, ma un po’ in regresso in questa.

In prospettiva le semifinali, sempre al meglio dei sette incontri, dovrebbero essere Lugano – Davos, e Berna – Ginevra-Servette, anche se in Leventina tutti sperano nel colpo gobbo dei biancoblù in netta crescita ultimamente, ma con Burkhalter in infermeria, e forse recuperabile già da giovedì per gara-2.

Il Lugano è il favorito numero uno per la riconferma del titolo, ma la strada sarà lunga e piena d’insidie con il Berna, che fa paura soprattutto per il suo gioco fisico capace di contrastare i più tecnici bianconeri.

Il Ginevra-Servette è stata la sorpresa del torneo col suo meritato terzo posto, mentre i Kloten Flyers, per la prima volta da quando ci sono i play-offs, mancheranno l’appuntamento per il titolo, e dovranno accontentarsi di vincere il girone dei play-out contro il Rapperswil, Losanna, SCL Tigers, e Basilea.

I renani sono la più seria candidata alla relegazione in DNB, Tigers e Losanna, invece, si giocheranno la scomoda penultima piazza del girone, che equivale allo spareggio con la vincitrice dei play-offs di DNB (Bienne?).

Tra le partite del week-end segnaliamo il quarto derby stagionale tra il Lugano, e l’Ambrì coi primi vincitori per sei a due grazie alle marcature di Gardner (2), Maneluk (2), Jeannin, e Astley per i bianconeri, di Domenichelli, e Rauch per i leventinesi.

La partita è stata più un’amichevole, che una vera e propria sfida all’ultimo sangue, poiché entrambe le squadre avevano già raggiunto i loro obiettivi.

L’importante era non farsi male, e infatti l’incontro è filato via liscio senza infortuni, e gravi penalità.

Il risultato è giusto, anche se un po’ troppo severo per i leventinesi, ma martedì s’incomincia a fare sul serio, e in Ticino tutti sperano di ripetere la finale del 98’…

Tags: