Parla Tony Martino e “Moe” Mansi

14 gen 04 – Prima partita del girone di play-out per i Mastini di Tony Martino. La netta vittoria di sabato sera ha senza dubbio alzato il morale dei gialloneri dopo la delusione dell’esclusione dai primi otto. Nei due precedenti stagionali i Mastini hanno vinto in entrambe le occasioni: 4 a 1 in quel di Appiano e 7 a 3 sul ghiaccio casalingo, partita successiva alla trasferta di Fassa i cui fatti sono ben noti.
L’allenatore Tony Martino comunque ha fiducia ancora in questa squadra e conferma che se avessimo avuto Mansi sul ghiaccio e Lahteela senza la squalifica, il Varese si sarebbe senz’altro classificato nei primi otto nientemeno davanti al Renon. ’La perdita di un giocatore come Mansi con la sua esperienza è stata decisiva nel rendimento della squadra, – spiega Martino – Maurizio è un leader sul ghiaccio e soprattutto negli gli spogliatoi. Ora dobbiamo fare il nostro meglio per riuscire a raggiungere la prima posizione.’

Secondo Martino la squadra da battere in questo Pool B è la Mastini Varese, anche se non si devono sottovalutare Brunico e Torino. ’Il Brunico si è rafforzato con l’acquisto di Ryan Duthie e con dei nuovi difensori sloveni, ma il Varese se giocherà con determinazione come stasera potrà senz’altro salvarsi.’ Anche il Varese si è rafforzato con il nuovo difensore finlandese Saarinen, ’Ha molta grinta e tanta voglia di giocare, e questo è importante. Si è integrato subito nel gruppo anche con l’aiuto dell’altro finlandese Lahteela. Entrambi si trovano comunque bene anche con il gioco fisico praticato dai canadesi.’
Risultato a sorpresa di stasera è la vittoria del Gardena sul Caldaro, quest’ultima squadra in netta ripresa: ’Bisognerà prestare molta attenzione a squadre come il Gardena, non hanno niente da perdere e quindi giocano al 100%, noi abbiamo già perso con loro perché non eravamo concentrati abbastanza sulla partita …’
Buttando uno sguardo anche sul Pool A, il coach varesino non ha dubbi: ’La squadra che vincerà il campionato sarà il Milano: quando sono al completo sono veramente forti… è difficile giocare contro di loro…’
Dunque i Mastini dovranno fare a meno di Mansi per tutto il resto della stagione, in quanto il dolore alla spalla si riacutizza sotto il minimo sforzo.. ’Non mi resta che farmi operare, e spero proprio che settimana prossima possa mettere fine a questo tormento…’
Moe è ormai diventato l’assistente allenatore di Martino, ’Sinceramente non mi aspettavo di diventare assistant-coach così velocemente, e devo però dire che soffro perché non posso scendere sul ghiaccio… Mi sto preparando per la mia futura carriera..’ Mansi fa un’analisi del nostro girone: ’Tutte le squadre del nostro girone sono pericolose visto che ci si gioca la salvezza: dobbiamo fare attenzione, e soprattutto dobbiamo giocare al massimo. Una squadra come il Gardena che ha fatto solo tre punti in 30 partite, ha vinto contro il Caldaro… tutto è possibile!’
Anche per Moe la squadra più forte di questo campionato è senza dubbio il Milano, anche se non si deve sottovalutare l’Asiago. Ma Mansi nel cuore ha Varese ’Il Varese si deve salvare e faremo di tutto per salvarci: ormai è diventato l’unico obiettivo! Il Varese è una squadra di serie A, non di serie B!!’ I signori Colombo sono avvisati……