NL: cade il Biel, Zurigo capolista

Il passo falso casalingo del Biel contro il Friborgo, nel primo turno infrasettimanale di National League, costa ai seeländer la testa della classifica a favore dello Zurigo. I burgundi mettono in chiaro sin dal primo periodo le proprie intenzioni bellicose con il vantaggio di Andrea Glauser e il palo di Lorenz Kienzle; i tre punti vengono messi in ghiaccio con l’uno-due del terzino e del suo compagno di reparto, Jonas Holos, nella frazione centrale che rende vano il tentativo di recupero degli uomini di Mike McNamara con Marco Pedretti e Mathias Joggi, a cavallo delle due ultime due frazioni di gioco.

Lo Zurigo, dopo un avvio di gara complicato con il Langnau, rimedia nella seconda parte del confronto: al palo colpito da Robert Nilsson segue il doppio vantaggio di Aaron Gagnon e Elo Eero maturato nel primo tempo; distanza ristabilita nel secondo tempo da Thomas Nüssli in risposta al momentaneo 1-2 di Chris Baltisberger. Il costante forechecking dei Lions non lascia scampo alle Tigri che subiscono il pareggio nel volgere di 8’ e, nella frazione centrale, l’allungo decisivo firmato da Nilsson e Baltisberger, quest’ultimo a porta vuota.

Il secondo posto è ad appannaggio del Davos che indirizza la partita contro il Ginevra sui binari del successo già nel primo tempo chiuso sul 3-0 (Enzo Corvi, Samuel Walser e Magnus Nygren i marcatori). Il cambio di portiere voluto da coach romando Craig Woodcroft durante il primo intervallo non sortisce gli effetti desiderati: Gauthies Descloux subisce il poker calato da Robert Kousal in power play. Dalla parte opposta il collega di reparto, Gilles Senn, si vede negare lo shutout da Cody Almond a 1’27” dalla fine.

Il Berna, col successo ai danni dell’Ambrì, sale al terzo posto. I leventinesi, nonostante una prestazione munifica, giocata con un hockey semplice, pagano l’errore di Franco Collenberg, il quale, con uno sciagurato backhand nel terzo difensivo regala il disco a Tristan Scherwey per il vantaggio degli Orsi. La disciplina e un Benjamin Conz attento consentono ai biancoblù di tenere testa ai bernesi; Thibaut Monnet spreca un uno contro zero per mancanza di freddezza. Il raddoppio di Scherwey taglia le gambe agli ospiti e Leonardo Genoni incassa il primo shutout della stagione.
Il Lugano tiene alta la bandiera del Ticino battendo un Kloten rimaneggiato (leggi la cronaca). Il secondo successo consecutivo li rilancia in classifica.

Malgrado una settimana caratterizzata dall’infortunio occorso a David McIntyre (ai box tre/quattro settimane per un infortunio agli adduttori) e la squalifica a Timo Helbling, (fermato sei turni per aver strattonato un arbitro più una multa di 5.400 Franchi svizzeri), lo Zugo ha ragione del Losanna (senza Eric Walsky in infermeria per una commozione celebrale) durante il periodo supplementare. In una partita altalenante i Tori fanno fronte al vantaggio vodese di Joël Genazzi portandosi sul 3-1. Il ritorno ospite ribalta il punteggio sul 4-3, tuttavia Robin Grossmann riequilibra il punteggio sul 4-4 a fine secondo tempo. Senza ulteriori marcature nei tempi regolamentari è necessario ricorrere all’overtime risolto al 61.49 da Roe Garrett in power play.

martedì 12 settembre
Davos    – Ginevra  4-1
Zurigo   – Langnau  5-3
Zugo     – Losanna  5-4 ot
Berna    – Ambrì    2-0
Lugano   – Kloten   3-2
Biel     – Friborgo 2-3

Classifica LNA (dopo 3 giornate)
1.Zurigo    8 punti
2.Davos     7
3.Berna     6*
4.Friborgo  6
5.Biel      6
6.Lugano    6
7.Zugo      4
8.Ambrì     3
9.Ginevra   3
10.Losanna  1*
11.Langnau  1
12.Kloten   0
*=una partita in meno


Top Scorer LNA
#               Club   Punti (reti+assist)
1.E.Ero        (Langnau)  5     (3+2)
2.V.Stalberg   (Zugo)     5     (3+2)
3.R.Nilsson    (Zurigo)   5     (2+3)
4.F.Pettersson (Zurigo)   5     (2+3)
5.M.D’Agostini (Ambrì)    5     (2+3)
6.A.Erkinjuntti(Langnau)  5     (1+4)
7.P.Geering    (Zurigo)   5     (1+4)
8.R.Garrett    (Zugo)     5     (1+4)      

Top Goalies
#                     Club     Svs%    GAA
1.L.Genoni           (Berna)   98,36   0.50
2.G.Senn             (Davos)   94,34   1.44
3.N.Schleger         (Zurigo)  93,33   1.95
4.J.Hiller           (Biel)    93,33   2.01
5.B.Conz             (Ambrì)   92,47   2.35

 

Gli highlights delle gare delle ticinesi

Tags: ,