Dynamo Mosca e Ak Bars Kazan non mollano la presa

Il duo di testa composto da Dynamo Mosca e Ak Bars Kazan non accenna a cedere il passo, così come gli inseguitori, SKA e Barys, cerca di tenere il passo.

Western Conference di Simone Quargnal

Poco cambia ad Ovest rispetto a sette giorni fa. In testa alla Conference, i campioni in carica della Dynamo Mosca hanno tagliato il traguardo dei 90 punti grazie alla sudata vittoria nell’importantissimo big match del 5 gennaio, quando si sono imposti sul Barys Astana capolista della Chernyshev Division grazie ad una rete di Marek Kvapil a 26 secondi dal termine dell’overtime.
L’altro capo-Division, lo SKA San Pietroburgo, è tornato alla vittoria contro un Amur immerso fino al collo nei problemi finanziari e in piena svendita. Per poter dire che la crisi è alle spalle, bisognerà però aspettare i big matches del 13 e 15 gennaio, quando gli stellati andranno a sfidare Bars Kazan e Dynamo Mosca. Le partite in programma questa settimana, contro Sibir e Metallurg Novokuztnesk, non dovrebbero infatti nascondere particolari insidie per Kovalchuk e compagni.

Continua l’appassionante lotta tra Donbass Donetsk e Dinamo Riga per la terza piazza della Conference, col CSKA di ritorno dalla Spengler Cup pronto a giocare il ruolo del terzo incomodo. Gli Ucraini sono tornati alla vittoria contro il Medvescak di Zagabria dopo due gare sfortunate, mentre la Dinamo Riga è riuscita a raggranellare tre punti frutto di una sconfitta all’overtime col Salavat Yulaev e di una poco convincente vittoria, sempre ai supplementari, contro il Neftekhimik, sconfitto a sua volta nei tempi regolamentari dal CSKA nella giornata di venerdì. Il calendario settimanale prevede un curioso incrocio, con Dinamo Riga e CSKA Mosca ad affrontare entrambe Metallurg Magnitogorsk e Traktor Chelyabinsk, mentre il Donbass avrà l’occasione d’oro di ampliare il divario portando a casa le abbordabili gare contro Spartak Mosca e Ugra Khanty-Mansiysk.

Non ha ancora sfondato il muro dei 70 punti il Lev Praga, vittorioso negli ardui impegni contro Traktor e Dinamo Riga e fermato con relativa facilità dal Metallurg Magnitogorsk. Settimana interlocutoria per Medvescak Zagabria e Lokomotiv Yaroslavl, che mantengono tuttavia le posizioni di due settimane fa grazie alle simili performances dell’Atlant. Due vittorie filate invece per il Severstal di cherepovets, balzato in decima posizione a soli due punti dalla squadra dell’Oblast‘ di Mosca. Lo Spartak Mosca esce sconfitto di misura nell’unico impegno settimanale contro la Dinamo Minsk e ringrazia il calendario, che mantiene ad un punto di distanza lo Slovan Bratislava, uscito anch’esso sconfitto dai due impegni settimanali contro Traktor e Metallurg Magnitogorsk. Chiudono ancora la classifica Vityaz e Dinamo Minsk.

Eastern Conference di Alessandro Bianchi

Sostanzialmente invariato il quadro ad Est in KHL ad eccezione dell’ultima piazza utile dove l’Avangard ha dovuto cedere il posto al Traktor, o almeno per il momento. Kazan che conduce le danze sempre con quattro punti di vantaggio sugli ormai classici inseguitori del Barys, anche se forse quelli che maggiormente dovrebbero rammaricarsi dell’occasione sprecata sono proprio i leader che non approfittano appieno sia dei mezzi passi falsi del Barys che dei due turni disputati tra le mura amiche, cogliendo solo una vittoria sullo Yugra e perdendo malamente con l’Avtomobilist.

Dietro, i soliti nomi noti, Metallurg Magnitogorsk che tallona ad una sola lunghezza il Barys, 81 punti, nel doppio turno casalingo non si lascia sfuggire il doppio successo sul duo ceko e slovacco, formato da Lev e Slovan, rifilando nel globale la bellezza di 10 reti nel complesso, Moziakyn e Kovar implacabili, così come il Salavat che si impone in ambedue i confronti disputati. Seguono in rigoroso ordine nelle posizioni che contano Avtomobilist, Torpedo, Sibir e, come anticipato, il Traktor, che rientra nei ranghi approfittando della debacle dell’Avangard con la Dynamo Mosca.

Ad impensierire il team di Omsk ci pensa l’Admirals che segue a sole due lunghezze, ma con due gare in meno. Segue il classico terzetto composto da Yugra, Neftekhimik e Amur, mentre come ormai prassi consolidata l’ultima piazza è ad appannaggio del Metallurg Nk.

Classifiche

Ovest

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
Dynamo Msk
41
27
2
1
3
0
8
136-82
90
2
SKA
41
23
1
4
3
0
10
134-82
82
3
Donbass
42
21
2
3
1
0
15
106-78
74
4
Dinamo R
40
17
4
4
4
1
10
102-83
72
5
CSKA
42
20
2
3
0
1
16
106-98
71
6
Lev
40
16
2
6
1
4
11
106-83
69
7
Medvescak
41
16
1
3
6
3
12
107-102
65
8
Lokomotiv
40
15
2
3
4
1
15
74-76
60
9
Atlant
40
13
1
5
2
1
18
80-89
54
10
Severstal
41
13
0
4
4
1
19
90-110
52
11
Spartak
40
11
4
3
3
1
18
82-100
51
12
Slovan
40
12
3
3
2
0
20
91-122
50
13
Vityaz
41
10
1
5
6
1
18
84-107
49
14
Dinamo Mn
41
11
0
2
3
2
23
80-117
42

Est

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
Ak Bars
42
24
3
2
3
1
9
117-83
86
2
Barys
41
23
1
4
2
1
10
154-109
82
3
Metallurg Mg
41
22
3
1
5
2
8
126-89
81
4
Salavat Yulaev
41
21
2
1
4
3
10
126-105
76
5
Avtomobilist
43
16
0
7
4
1
15
108-103
67
6
Torpedo
40
17
1
4
2
1
15
103-87
64
7
Sibir
41
16
1
4
3
1
16
90-90
62
8
Traktor
41
14
1
4
4
1
17
91-109
57
9
Avangard
43
14
0
4
4
1
20
105-131
55
10
Admiral
41
13
1
4
3
1
19
98-105
53
11
Ugra
41
11
1
0
2
6
21
92-130
43
12
Neftekhimik
41
11
1
2
2
1
24
91-107
42
13
Amur
41
8
1
3
8
1
20
87-135
41
14
Metallurg Nk
41
7
1
1
2
5
25
78-132
32
Tags: