KHL, il Lokomotiv Yaroslavl rientra in zona playoff

Conference Est
di Alessandro Bianchi

Stesso passo per le prime tre della classe ad Est, tre incontri ciascuna, nei primi due tutte vincenti, nell’ultimo turno tutte perdenti. Incredibile a dirsi, ma è proprio il sunto di questa settimana nella Eastern Conference.

Ancora in testa troviamo il Kazan a 61 punti, come detto due vittorie, identico risultato il finale, un doppio 2-0 prima sul Sibir, Pesonen e Bodrov, a porta vuota, con la complicità di uno strepitoso Barulin che para 48(!) tiri in porta, poi nella successiva uscita, sempre in trasferta, con gli ultimi della classe del Metallurg Nk coach Belov cambia il guardia di porta (cit.) e Garipov fa la stessa cosa del suo predecessore e ne para altri 40 di tiri e con le reti di Obukhov e Burmistrov coglie altri 3 punti. Nell’ultimo incontro, questa volta in casa alla Tatneft Arena contro per il Sibir per la seconda volta in settimana già si pregustava l’ennesima vittoria ed invece ecco la beffa, prima Tereshcenko illude tutti e porta in vantaggio i suoi, poi nel terzo periodo Lemtyugov pareggia i conti e porta tutti all’OT, nulla di fatto anche in quel caso e così si va ai rigori, qui invece la differenza la fanno gli ospiti, ancora con Lemtyugov e poi Lehtera a mettere il punto sulla vittoria finale.

Barys Astana che parte per un mini tour ad Ovest contro il duo ceco e slovacco, Slovan e Lev, inizia con una convincente vittoria 6-2 sullo Slovan, una seconda linea devastante con Litvinenko, un gol, Antropov, tre assist, Starchenko, due gol e due assist, e Rudenko, una rete, demolisce le velleità dei padroni di casa. Uscita seguente contro il Lev e vittoria sudata all’OT, tre punti sfumati a meno di un minuto dalla fine quando Sekac impatta sula 2-2, poi in extratime ci pensa Zhailauov a dare due punti alla banda di Selin. Ultima uscita in casa contro la Dinamo Riga e anche qui i padroni si fanno sorprendere e si va ai rigori, e come un copione scritto dallo stesso sceneggiatore, prima Szczechura impatta per gli ospiti nel terzo periodo e proprio lui poi segna lo shootout decisivo, così facendo il Barys perde l’occasione per il sorpasso, anzi addirittura perde un punto rispetti alla settimana precedente e si posiziona a 59 punti.

Due lunghezze sotto troviamo il Metallurg Magnitogorsk, 57 punti, prima uscita con gli orsi di Zagabria con un perentorio 4-0, con Koshechkin che para tutti i 30 tiri dei croati, e con Lee, Kovar ed un doppio Mozyakin autori delle reti. Seconda uscita sul ghiaccio e altri tre punti sullo Spartak nel 3-2 finale, poi altro confronto coi croati del Medvescak, questa volta in trasferta, e si assiste ad un deja vu, Mozyakin illude tutti poi rimonta dei padroni di casa che nel terzo periodo mettono la freccia con Thomas e Cheechoo. Keenan che però vede la sua prima linea in testa alla classifica marcatori, grazie ai 42 punti di Mozyakin, 40 per Zaripov e 38 per Kovar. Segue a 51 punti la coppia Salavat, che nel back to back con la Dinamo Minsk raccoglie tutti e 6 i punti in palio, 5-2 nella prima gara con la Dinamo che vinceva 1-2 al termine del secondo periodo poi Yurzinov ha svegliato la truppa ed i risultati si son visti, asfaltando nel terzo periodo gli ospiti, quattro reti ed un rigore sbagliato, guidati dal duo finnico Philstrom e Hartikainen, col supporto Khlistov, un gol ed il rigore sbagliato, poi tutti a Minsk ed identico finale, un 4-1 mai in discussione; l’altro team a pari punti è il Sibir che affronta due volte i capoclassifica, come detto, mentre nell’incontro rimanente regola la Torpedo per 3-1.

Potremmo tranquillamente dire che i team sopra menzionati fanno parte del primo gruppo, mentre i successivi stanno facendo un torneo a se, almeno al momento, e vedono la Torpedo comandare le operazioni con 43 punti, due le uscite con fortune alterne, come detto sconfitti dal Sibir, e poi vittoria netta ai danni dell’Amur con un tennistico 6-2. Segue il Traktor a 39 punti che dopo le belle prove contro Spartak, 3-2, e Medvescak, 5-1 con un ottimo Kontiola, due reti, hanno la sfortuna di incrociare le stecche coi leader della KHL dello SKA e vanno ko per 3-0. Ferme al palo il duo Admiral e Avtomobilist, 37 punti, coi primi che perdono di misura entrambe le gare, 0-1 col Vityaz e 2-3 con la Dynamo Mosca, mentre i secondi di incontri ne perdono ben tre, con CSKA, Dinamo Riga e Lev, salvo poi reuperare con la vittoria di oggi sullo Slovan.

Recupera anche il Neftekhimik che raggiunge i 34 punti grazie a due vittorie su tre gare in settimana sfruttando il doppio turno casalingo, 5-2 alla Dinamo Minsk e 2-0 al Donbass, poi trasferta nella capitale e sconfitta 4-2 con lo Spartak. Yugra che segue a 31 punti e che raccoglie punti in tutte e tre le uscite settimanali, un punto solo in virtù delle sconfitte in OT, con Dinamo Riga, e agli SO con lo Slovan, inframmezzate dalla vittoria sempre in OT sul CSKA, di Troncinsky la rete vincente in extratime, ma da segnalare finalmente il ritorno nel tabellino marcatori di Smolenak, molto appannato negli ultimi tempi dopo l’ottimo avvio. Terzultimo e penultimo posto con la coppia Avangard e Amur a quota 26 punti, coi primi che vanno all’aggancio grazie all’unico punto in tre gare giocate portando il Lev ai rigori, mentre escono sconfitti contro Slovan e CSKA, mentre l’Amur dal proprio canto viene battuto sia dalla Dynamo Mosca che dalla Torpedo e resta ferma.

Ultima piazza come ormai consuetudine per il Metallurg Novokuznetsk, che in due gare non raccoglie nulla viste le sconfitte con Kazan e dopo il 1-5 col Donbass, ormai la stagione può tranquillamente definirsi fallimentare e possono già pensare alla prossima.

Conference Ovest
di Simone Quargnal

In cima alla Western, lo SKA conserva i quattro punti di vantaggio sulla Dynamo Mosca grazie alle quattro vittorie settimanali, mentre la Dynamo si aggiudica tutti e quattro i back to back contro i due team dell’estremo oriente: 4:3 e 3:2 nella doppia sfida con l’Admiral, 4:1 e 5:4 in quella con l’Amur.

Arriva al terz’ultimo impegno del mese invece la prima sconfitta novembrina della Dinamo Riga, superata oggi dall’Avangard Omsk col punteggio di cinque reti a due. Ora i punti che separano gli amaranto dagli immediati inseguitori del CSKA sono solo quattro, dopo la convincente vittoria ottenuta oggi sul Barys Astana con doppietta di Saprykin. La coppia Lev Paraga – Donbass Donetsk prosegue in un curioso cammino a braccetto, ora rispettivamente quinti e sesti a quarantanove e quarantotto punti, entrambi in serie positiva da due partite. Ma mentre gli Ucraini sono attesi da una settimana sulla carta piuttosto agevole, di diverso tenore sono gli impegni sul calendario dei leoni rossoblù, attesi in settimana da Barys Astana e Avangard Omsk.

In settima piazza ritroviamo il Medvescak di Zagabria, vendicatosi oggi sul Metallurg Magnitogorsk dello smacco di sette giorni prima, e ribaltando i pronostici dopo la pessima prestazione di martedì, quando gli orsi croati erano stati sconfitti dagli omonimi russi del Traktor per 5:1.

Rientra finalmente in zona playoff il Lokomotiv di Yaroslavl, dopo la bellissima vittoria di lunedì sullo SKA San Pietroburgo, “bis” della partita del 14 novembre. Uno solo il punto di vantaggio sullo Spartak Mosca, nono, ma con a venire un calendario decisamente sfavorevole. Due vittorie in settimana anche per il Vityaz, attualmente decimo e pronto ad accogliere in settimana Amur e Admiral.

Atlant e Severstal si contendono l’undicesima piazza dopo che lo scontro diretto ha sorriso alla compagine di Cherepovets, che sul ghiaccio amico è riuscita a regolare gli avversari con un perentorio 4:0. E a proposito di risultati rumorosi, oggi lo Slovan Bratislava è stato sconfitto dall’Avtomobilist per 8:1. Gli Slovacchi conservano il penultimo posto della graduatoria, anche se i punti di margine sul fanalino di coda Dinamo Minsk si sono ora ridotti a sei, dopo la clamorosa vittoria dei bisonti sul Metallurg Magnitogorsk, nella prima stagionale del nuovo coach  Lubomir Pokovic.

Conference Ovest

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
SKA
31
20
1
2
2
0
6
106-57
68
2
Dynamo Msk
30
20
1
0
2
0
7
95-62
64
3
Dinamo R
29
14
2
4
3
0
6
78-60
57
4
CSKA
31
14
2
3
0
1
11
79-72
53
5
Lev
29
12
2
3
0
3
9
76-63
49
6
Donbass
29
14
2
1
0
0
12
72-54
48
7
Medvescak
30
10
1
3
4
3
9
78-79
45
8
Lokomotiv
28
11
1
2
3
1
10
52-51
43
9
Spartak
28
9
4
3
1
0
11
62-62
42
10
Vityaz
29
9
1
3
3
1
12
59-72
39
11
Severstal
28
9
0
2
4
1
12
63-78
36
12
Atlant
28
8
1
3
2
1
13
54-66
35
13
Slovan
28
7
3
3
0
0
15
62-80
33
14
Dinamo Mn
29
7
0
1
2
2
17
54-89
27

Conference Est

Team GP W OTW SOW SOL OTL L G PTS
1
Ak Bars
30
17
3
2
2
1
5
85-52
64
2
Barys
29
17
1
2
2
0
7
108-80
59
3
Metallurg Mg
29
16
2
0
3
2
6
86-64
57
4
Sibir
29
13
1
4
2
1
8
70-60
52
5
Salavat Yulaev
29
14
0
1
4
3
7
88-76
51
6
Torpedo
28
13
1
1
2
1
10
75-57
46
7
Traktor
28
10
1
4
0
1
12
66-75
41
8
Avtomobilist
31
9
0
5
2
1
14
74-83
40
9
Admiral
29
9
1
2
3
1
13
69-74
37
10
Neftekhimik
29
9
1
2
1
0
16
72-76
34
11
Ugra
29
8
1
0
2
3
15
66-91
31
12
Avangard
31
7
0
2
3
1
18
68-105
29
13
Amur
29
5
1
1
6
1
15
63-94
26
14
Metallurg Nk
29
4
0
0
1
5
19
49-97
18
Tags: