David Hale: dagli Ottawa Senators ad Appiano

Hoax Abbigliamento Sportivo

MRT1003-copy copy

L’Appiano ieri aveva promesso la bomba, e stamattina la bomba è scoppiata. A rivendicarla è David Hale, 32enne americano dal curriculum che fa spavento per una squadra di A2. Ex nazionale stelle-strisce ai Mondiali under 20 di Mosca (2001), il difensore di Colorado Springs ha disputato 344 partite in NHL e 102 in AHL, la lega nord-americana meno prestigiosa solo rispetto alla stessa National Hockey League.
Un talento che non si discute, l’unico dubbio è sui due anni di stop che s’è preso prima di salire sulla nave dei Pirati. Nell’estate 2011, infatti, una commozione cerebrale aveva spinto il giocatore a decidere di chiudere la sua carriera e prendere l’occasione per finire di laurearsi in scienze della comunicazione all’Università di North Dakota. Qui è rimasto a contatto con l’hockey assistendo il coach della squadra dell’università (che milita in prima divisione NCAA, il top) e allenandosi con i ragazzi per tenersi in forma.

«La mia voglia di vincere è intatta. – ha assicurato Hale sul sito dell’Appiano – Ho sempre voluto provare a giocare al di fuori del Nord America».

A ridargli l’occasione di tornare a giocare è stato il coach dei pirati Leigh Mendelson, che l’ha conosciuto allenandolo per 4 partite nel 2009/10 con gli Norfolk Admirals (AHL) assieme ad Ethan Graham (Renon) e Tommy Goebel (Pontebba), e prima nei Sioux City Musketeers (USHL) dal 1998 al 2000 assieme all’ex bolzanino Arpad Mihaly. Una tappa fondamentale per il giocatore che con i Moschettieri ha avuto lo slancio per essere scelto al draft. In quegli anni Hale divideva lo spogliatoio con Tyler Palmisano (che giocherà ad Appiano nel 2006/07). Con il canadese il neo gialloblu ha stretto un ottimo rapporto abitando anche vicini.

«Palmisano mi ha parlato molto bene di Appiano e dei suoi tifosi».

Draftato nel 2000 al primo turno dai New Jersey Devils (22ª assoluta), Hale dopo tre stagioni in rossonero ha militato anche nei Calgary Flames, Phoenix Coyotes, Tampa Bay Lightning per finire negli Ottawa Senators per le sue ultime pattinate agonistiche nel 2011.

Descritto come uno che gioca d’istinto ma che non perde la calma, alla domanda su cosa si aspetta da questo campionato INL l’americano ha risposto che non sa nulla dell’hockey europeo, tanto meno quello italiano.

«L’unica cosa che so è che ho una gran voglia di tornare a giocare, e pertanto voglio presentarmi ad Appiano in completa forma fisica».

Stats su EliteprostectsEurohockey

Appiano 2013-14
Allenatore: Leigh Mendelson (Usa)
Portieri: Thomas Tragust
Difensori: David Ceresa, Fabian Ebner, Matthias Eisenstecken, Peter Stimpfl, Johannes Weger, Christian Tröger, Lukas Gaiser, David Hale (Usa)
Attaccanti: Patrik Wallenberg (Sve), Tobias Ebner, Philipp Platter, Daniel Peruzzo, Alex Jaitner, Phlipp Jaitner

Share on Facebook2Tweet about this on Twitter3Email this to someone

About HockeyTime.net