EBEL: Medvescak Zagabria già in semifinale

Si gioca oggi gara-5 dei quarti di finale della ErsteBank Eishockey Liga austriaca. Una delle quattro serie è già terminata e un altra potrebbe concludersi oggi.

Zagabria (2) – Znojmo (7) 4:0
Parziali 3:1, 5:0, 5:2, 5:4
Come anticipato nel titolo, l’unica serie ad essersi conclusa nell’arco delle quattro partite è stata quella tra gli orsi croati e le aquile ceche. Come ampiamente pronosticabile, lo Zagabria si è dimostrato superiore in tutti i fondamentali del gioco, mostrando solo qualche comprensibile sbandamento nel corso di gara-4. Dire che i Croati sono i favoriti per la conquista del titolo può sembrare eccessivo, ma di certo sono il team più in forma del momento. Nonostante la prematura eliminazione, la stagione d’esordio in EBEL per la “Cenerentola” Znojmo non può non considerarsi positiva: questo team è infarcito di prospects interessanti, e dalla prossima stagione potrebbe dare filo da torcere a chiunque, anche fuori dalle mura amiche.

Linz (1) – Vienna (8) 3:1
Parziali 3:4OT, 3:2OT, 3:0, 3:1
Dopo una regular season impressionante, Ouellette e soci sembrano accusare i primi sintomi di stanchezza. Nelle quattro partite giocate sinora i bianconeri si sono dimostrati nettamente superiori, senza tuttavia dominare il ghiaccio come ci avevano abituati. Ad onor del vero, l’attenzione – mediatica – è concentrata ben lontano dal ghiaccio: i recenti disordini dopo gara-3 (tafferugli tra tifoserie che oltre Brennero fanno notizia, mentre noi vi siamo tristemente avvezzi dopo ogni partita del cosiddetto sport nazionale), ma sopratutto le pesanti accuse del sindaco di Jesenice, che nei giorni scorsi ha formalmente accusato il suo ex-coach Malkia (il comune di Jesenice è proprietario di minoranza del club) di aver svenduto l’ultima partita del placement round al Vienna, permettendone così l’accesso ai playoff altrimenti appannaggio del Villach. Ad ogni modo, ggi si giocherà gara-5, primo match-ball per i vincitori della regular season.

Fehervar (3) – Lubiana (6) 2:2
Parziali 7:2, 1:2OT, 8:1, 4:6
…se te dovessi, un giorno, diventare l’allenatore di una squadra importante come l’Olimpia Lubiana, e avessi la sciagurata idea di ordinare alla tua squadra di perdere intenzionalmente ai rigori l’ultima partita della stagione per affrontare ai playoff il Fehervar piuttosto che il Salisburgo… il minimo che puoi fare è assicurarti di non perdere poi 8:1, proprio contro la squadra che volevi incontrare. Siamo sinceri: per quanto sia antisportivo, l’intero pubblico hockeystico mitteleuropeo sta tifando contro il Lubiana (o per il Fehervar, come preferite). La magra figura che gli sloveni hanno fatto nelle due gare disputate in terra magiara è però bilanciata dalle rotonde vittorie sul ghiaccio amico del HalaTivoli: nella serie ha finora prevalso il fattore campo, ma un’eventuale vittoria odierna del Fehervar sposterebbe l’ago della bilancia decisamente a favore dei diavoli ungheresi.

Salisburgo (4) – Klagenfurt (5) 2:2
Parziali 5:3, 4:5OT, 4:2, 2:4
Quest’altra serie è, se possibile, ancor più equilibrata della precedente. Il rematch della finale della scorsa stagione ha però lasciato a desiderare, finora, sul piano dello spettacolo. Le partite disputatesi finora si combattono specialmente sul piano fisico, con numerose risse e cariche al limite del regolamento. Il comitato disciplinare, la scorsa settimana, ha squalificato un paio di giocatori per parte: vedremo se le due squadre coglieranno il segnale e torneranno a giocare ad hockey come sapevano fare… la scorsa stagione.

Foto medvescak.com

Tags: